/ Click sulla Psicologia

In Breve

mercoledì 26 giugno
mercoledì 12 giugno
mercoledì 29 maggio
giovedì 16 maggio
mercoledì 10 aprile
mercoledì 27 marzo
mercoledì 13 marzo
mercoledì 27 febbraio
mercoledì 06 febbraio
mercoledì 23 gennaio

Che tempo fa

Cerca nel web

Click sulla Psicologia | 20 febbraio 2019, 08:47

Le persone altamente sensibili

Spesso hanno la difficoltà a lasciare scorrere via i pensieri e le emozioni negative, provano molto frequentemente stati di tensione o ansia; tendono ad essere eccessivamente critici con se stessi e temono il rifiuto

Le persone altamente sensibili

 

Come spesso accade, scrivo i miei articoli su suggerimento e su richiesta specifiche. In questo caso mi è stato chiesto di porre l’attenzione su un argomento molto dibattuto, le persone altamente sensibili.

Prima di tutto, chi sono? “sono soggetti più introversi degli altri, amano stare da soli e grazie alla loro capacità di captare sfumature e sottigliezze che gli altri non avvertono, le persone altamente sensibili spesso apportano al loro lavoro e alle relazioni una visione ottimista e tanta umanità. Di solito sono coscienti, creativi e minuziosi, ma in una cultura aggressiva, i cui valori di base sono la durezza, l’estroversione e la repressione delle emozioni più delicate, possono sentirsi come cittadini di seconda classe. A volte si lasciano coinvolgere talmente tanto e captano con tale intensità il senso di ciò che succede attorno a loro, che hanno bisogno di staccare la spina e di isolarsi in misura maggiore rispetto alle altre persone “ ( definizione di Elaine Aron, studiosa dei soggetti altamente sensibili).

Le Persone Altamente Sensibili di solito sembrano rientrare in un determinato stereotipo, sono dotate di intuito e grande empatia. Sembrano godere della solitudine, ma allo stesso tempo mostrano una grande connessione emotiva con gli altri. Le Persone Altamente Sensibili mantengono una visione della realtà molto più sensata rispetto a tutte le altre persone, infatti interiorizzano aspetti a cui la gente sprovvista di grande sensibilità non presta la minima attenzione.

Quali sono le caratteristiche delle persone altamente sensibili?

Sono persone molto intuitive, hanno la capacità di leggere tra le righe ciò che sta succedendo, nonostante non ci sia di base nulla a sostenere tali ipotesi. Percepiscono i dettagli con facilità, sono emotivamente molto perspicaci. Sono molto empatici e possegono grande abilità nello stabilire relazioni con gli altri. Sono soggetti che sono capaci di trasmettere sentimenti facilmente, provano emozioni forti e le trasmettono. Stanno bene anche da soli, sono persone più introverse rispetto agli altri, perché a causa della loro ipersensibilità, è probabile che l’ambiente che li circonda venga percepito come più complicato e difficile da affrontare. Sono generosi, aiutano molto gli altri e spesso si trovano a porre gli altri prima di se stessi. Per la loro sensibilità, piangono e ridono con facilità, oltre che ad essere pensatori attenti, a volte fin troppo introspettivi, che si pongono dubbi e si mettono molto in discussione.

Sebbene ci siano molti aspetti positivi nell’essere una persona sensibile, ci sono anche tratti che influenzano negativamente la salute, la felicità, il successo, e che spesso complicano le relazioni interpersonali. Nello specifico, le persone altamente sensibili spesso hanno la difficoltà a lasciare scorrere via i pensieri e le emozioni negative, provano molto frequentemente stati di tensione o ansia; tendono ad essere eccessivamente critici con se stessi quando non si sentono all’altezza delle proprie aspettative; temono il rifiuto, anche in situazioni relativamente poco importanti; hanno la tendenza a confrontarsi con gli altri per essere rassicurati, provando spesso rabbia per le situazioni della vita che sembrano ingiuste, irritanti o fastidiose. Nei confronti dell’ ”altro” questi soggetti si preoccupano continuamente di ciò che gli altri stanno pensando e si sentono frequentemente feriti dagli altri. Per timore, nascondono spesso i propri sentimenti negativi, tenendo dentro di sé la gran parte delle emozioni negative. Fanno inoltre fatica a gestire i risconti negativi dati dagli altri, anche se tali potrebbero essere costruttivi, sentendosi spesso in difficoltà nelle relazioni, preoccupandosi eccessivamente dell' approvazione altrui.

In conclusione, sperando di aver risposto al quesito di chi sono le persone altamente sensibili concludo con una riflessione: per coloro che vivono, lavorano o hanno a che fare con individui altamente sensibili, sono necessarie attitudini comunicative efficaci per favorire relazioni positive e costruttive. Queste persone, uniche e irripetibili come ciascuno di noi, sono persone più fragili che necessitano di essere ascoltate, sentite nelle loro emozioni ed accudire.

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e curiosità, potete seguire la mia pagina Facebook mettendo "mi piace" alla pagina D.ssa Ernestina Fiore Psicologa Psicoterapeuta e la pagina Instagram “psicoterapeutafiore” o visitando il sito www.ernestinafiorepsicologocuneo.it, dove potete trovare anche tutti i precedenti articoli della rubrica e vedere di che cosa mi occupo.

Ernestina Fiore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium