/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 10 ottobre 2019, 14:04

“La schiena va a scuola”: a Cardè si promuovono tra gli alunni della Primaria comportamenti e stili di vita corretti

In “cattedra” Arianna Ambrogio, fisioterapista e assessore del Comune, che cura il progetto che ha ottenuto anche il patrocinio di AIFI (Associazione italiana fisioterapisti) e AIFI Piemonte e Valle d’Aosta

L'iniziativa nelle aule di Cardè

L'iniziativa nelle aule di Cardè

“La schiena va a scuola”.

È il progetto che, nei giorni scorsi, ha coinvolto i bambini della scuola primaria di Cardè. In “cattedra” Arianna Ambrogio, che – oltre ad essere assessore comunale – nella vita di tutti i giorni svolge la professione di fisioterapista.

L’Ambrogio ha seguito il progetto – patrocinato da AIFI (Associazione italiana fisioterapisti) e AIFI Piemonte e Valle d’Aosta – che prevede, oltre all’incontro tenutosi martedì, un’iniziativa analoga in primavera.

Si tratta – spiega Arianna Ambrogio – di un progetto ideato per fornire informazioni e strumenti atti a promuovere comportamenti e stili di vita corretti, utili nella prevenzione delle malattie dell’apparato muscolo-scheletrico, in particolare a livello della colonna vertebrale, dei nostri bambini, con l’obiettivo di prevenire e correggere le posture inadeguate”.

Lo slogan scelto è “La schiena va a scuola: prime regole per rispettarla!”: “Vuole essere un simpatico richiamo a porre attenzione ad un momento della vita dei nostri bambini, quello dell’inizio e dei primi anni della scuola, caratterizzati da importanti fenomeni di sviluppo, quali l’aumento della statura e del peso, e ricordarci come questa fase di crescita sia influenzata da diversi stimoli, tra cui il movimento” aggiunge l’Ambrogio.

Ad ogni studente è stato lasciato un opuscolo per i genitori, che spiega tutto ciò che concerne la schiena e i rischi che possono causarne problemi. Chi fosse interessato può trovare tutte le informazioni sul sito schiena.aifi.net.

E ricordate che bisogna partire fin da piccoli – il monito di Arianna Ambrogio –: prevenire è meglio che curare!”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium