/ Spazio antivirale

In Breve

Spazio antivirale | 03 aprile 2020, 19:15

Vecchio Scarpone

Quell’uomo ha la stessa età di suo padre e così le torna in mente la canzone “Vecchio scarpone” e inizia a cantare

Vecchio Scarpone

Ogni giorno uno spunto per continuare a sperare, per potenziare la resilienza e per riadattare la propria vita alle nuove condizioni.

Una quarantena “senza manuale di istruzioni” ci induce a riflettere sull’imprevedibilità della vita e può diventare slancio per rimettersi in gioco e continuare a crescere, nonostante il dolore e la paura.

Gli psicologi del Trauma Center del S.Croce Maura Anfossi, Gemma Falco, Cristina Giordana, Andrea Pascale, Arianna Piacenza

 

Abbiamo incontrato medici e infermieri che ci hanno affidato le loro fatiche e le loro riflessioni. Una storia mi è rimasta in mente a lungo.

Una sera Luisella è in un reparto COVID e ha di fronte un uomo anziano con gli occhi spaventati che fatica a respirare. Luisella si avvicina istintivamente per tenergli la mano, ma con decisione le colleghe la richiamano. Gìà, bisogna usare cautela per non contagiare sè e altri: si ferma e fa dietrofront. Ma rimane sulla porta, catturata dallo sguardo bisognoso di quell’uomo. Non si rassegna ad abbandonarlo alla paura neanche quando deve allontanarsi per aiutare altri pazienti. Quell’uomo ha la stessa età di suo padre e così le torna in mente la canzone “Vecchio scarpone” e inizia a cantare. Il paziente la guarda con sollievo. Luisella canterà tutta la notte “Vecchio scarpone” alternata con una ninna nanna. Canta fino al mattino quando l’uomo chiude gli occhi con il volto disteso ed esala il suo ultimo respiro.

Luisella testimonia la forza rivoluzionaria di chi sceglie di esserci fino in fondo con i mezzi che ha e con la tenacia di chi ci crede davvero. È uno di loro che spero di incontrare se capiterà a me di essere in quel letto.


M.A.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium