ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / #controcorrente

#controcorrente | 16 gennaio 2022, 08:30

#controcorrente: Macron sindaco di Cuneo? Almeno si occuperebbe del Tunnel di Tenda

Poi, se avesse tempo, Macron potrebbe pure occuparsi del nuovo Ospedale di Cuneo e dello sferisterio da ricollocare…ma forse è sperare troppo.

#controcorrente: Macron sindaco di Cuneo? Almeno si occuperebbe del Tunnel di Tenda

L’idea che si sta facendo strada in tutte le liste che si contenderanno in primavera (o in autunno) l’amministrazione di Cuneo è quella di inserire al primo punto del programma elettorale il gemellaggio con Amiens.

Cosa ha in comune la città dei Sette Assedi con la località dell’Hauts-de-France? Non solo trovarsi alla confluenza di due fiumi, vi è qualcosa di ben più importante.

Ad Amiens il 21 dicembre 1977 é nato Emmanuel Macron, Presidente della Repubblica francese e sponsor della ricostruzione “veloce” di un ponte che consenta di ripristinare i collegamenti interrotti dalla tempesta Alex che ha spazzato via una parte del versante transalpino del Colle di Tenda.

Che il Presidente francese faccia sul serio lo dimostra il fatto che ben due volte, dall’ottobre 2020, si sia recato in valle Roya, che abbia distaccato un prefetto perché si occupi del coordinamento dei lavori di rimessa in pristino dei luoghi e che il suo governo abbia investito e “speso sul serio” un sacco di milioni di euro.

Esattamente come non è avvenuto nel versante cuneese del valico, dove di ministri se ne è visto uno, la politica fa orecchie da mercante e i problemi si crogiolano al sole che, da queste parti, splende anche in inverno e sa regalare bellissime giornate con tanto di primule fuori stagione.

Così l’idea è stata quella di ingraziarsi il Presidente della Repubblica francese perché prenda a cuore anche il versante italiano e sono accorsi a Tenda alcuni amministratori locali piemontesi e liguri a perorare la causa.

L’idea potrebbe essere quella di ripristinare la Contea di Tenda, che comprendeva anche Limone e Vernate e, partendo da quello, cercare di imporre all’Italia interventi strutturali soprattutto nel campo dei trasporti.

Dal Colle di Tenda alla ferrovia centenaria a binario unico fino a Fossano, dal traforo Armo – Cantarana al quale, invano, si sono dedicate generazioni di amministratori della Valle Tanaro (da dove si passa per andare a Briga Alta, sempre territorio della Contea di Tenda) per finire con l’autostrada Torino – Savona che, almeno questa, è un cantiere, ma senza fine.

Poi, se avesse tempo, Macron potrebbe pure occuparsi del nuovo Ospedale di Cuneo e dello sferisterio da ricollocare…ma forse è sperare troppo.

Pensare che di politici per ilTenda e tutto il resto ne abbiamo anche noi tanti, ma al netto delle foto, dei post facebook ed instagram, li vediamo 'anguille', perchè tanto è sempre responsabilità o colpa di altri.

Intanto ci si limita al gemellaggio con Amiens, la data è ormai stata fissata, sarà il 16 maggio 2022 quando ricorrerà la festività di Saint Honoré patrono della città, che ha dato il nome alla celebre torta e che per questo è anche il protettore dei panettieri e dei pasticceri.

Gianni Cerutti, cultore della storia locale, è stato incaricato di trovare un collegamento tra Saint Honoré e Cuneo: é stato visto aggirarsi nei pressi della pasticceria Arione. Pare abbia proposto che la celebre torta sia farcita con i cuneesi al rum…sarà Emmanuel Macron a gustarla per primo, accolto in città con gli onori che merita l’unico che pare interessarsi alle sorti di Cuneo.    

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium