/ Economia

Economia | 11 dicembre 2023, 15:35

La rivoluzione verde e il ruolo dei giovani: come contribuire a un futuro sostenibile

C'è una questione che sta molto a cuore alle nuove generazioni e che ne condizionerà in modo decisivo il futuro: quella ambientale.

La rivoluzione verde e il ruolo dei giovani: come contribuire a un futuro sostenibile

C'è una questione che sta molto a cuore alle nuove generazioni e che ne condizionerà in modo decisivo il futuro: quella ambientale. I ragazzi di oggi sono perfettamente consapevoli della gravità dell'attuale crisi climatica e di temi quali l'inquinamento, la perdita di biodiversità, l'esaurimento delle risorse. L’ambiente diviene una tematica che interpella la società nel suo complesso e mobilita le nuove generazioni, pronte a rimboccarsi le maniche per un cambiamento radicale. Gli under 30 si candidano già da oggi ad essere artefici e promotori della transizione ecologica.

Giovani consapevoli e mobilitati per l’ambiente

La generazione degli under 30 rappresenta la coorte demografica più interconnessa, istruita e consapevole che si sia mai vista rispetto ai rischi portati dal cambiamento climatico e dal degrado ambientale. Eventi meteorologici estremi di portata globale, ma anche fenomeni locali come ondate di calore, incendi e siccità stanno tangibilmente producendo impatti e preoccupazione crescente per il futuro del pianeta, anche nelle società occidentali.

In risposta a tale allarme, fra i giovani e giovanissimi si riscontra una diffusa sensibilità alle tematiche della sostenibilità ambientale. Questa si traduce, per una componente sempre più ampia, in un attivo interesse a contribuire alle sfide della salvaguardia degli ecosistemi, sia a livello di sensibilizzazione che di azioni concrete.

La dimestichezza che questa generazione possiede nel mobilitarsi attraverso i social network e l’organizzazione di eventi pubblici costituisce un potente moltiplicatore per influenzare l'agenda politica su tali questioni; un potenziale di stimolo all'azione che difficilmente può essere ignorato.

Educazione e istruzione per una società più sostenibile

L’educazione gioca un ruolo fondamentale nel fornire le conoscenze e le competenze necessarie per essere leader efficaci della rivoluzione verde. Programmi scolastici e universitari adeguati, corsi professionali dedicati allo sviluppo sostenibile e opportunità formative in ambito green sono essenziali.

Stage per giovani diplomati presso aziende e organizzazioni impegnate per dare vita a una società più sostenibile permettono di acquisire esperienza sul campo e propensione all’innovazione responsabile. Allo stesso tempo, piattaforme di dialogo e collaborazione tra giovani e leader possono favorire un fecondo scambio di idee, buone pratiche e strategie per accelerare la transizione ecologica.

Il coinvolgimento delle nuove generazioni nei processi decisionali del settore pubblico e privato è altresì decisivo per approcci maggiormente inclusivi e lungimiranti rispetto alla tutela ambientale. La rivoluzione verde è un’opportunità epocale per rinnovare profondamente economie e società sul fronte della sostenibilità.

Il dialogo intergenerazionale

Ma il cambiamento parte anche dal basso. In molti stanno abbracciando e diffondendo stili di vita e abitudini di consumo eco-friendly, influenzando le proprie famiglie e comunità di riferimento. E qui entra in gioco il dialogo intergenerazionale, che può essere un catalizzatore di stimoli e buone pratiche per accelerare la transizione ecologica dell’economia.

Perché questo avvenga davvero, è però cruciale aprire spazi decisionali anche dentro aziende e istituzioni, dove troppo spesso la componente giovanile è sotto-rappresentata ai vertici. Le nuove leve devono poter portare il loro contributo innovativo anche nelle stanze dei bottoni. La rivoluzione verde è infatti un treno che viaggia veloce, sul quale è necessario salire subito e dove tutte le generazioni sono chiamate a portare il proprio bagaglio di competenze e idee.

 

 

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium