/ Politica

Politica | 28 luglio 2020, 15:30

Le 5 priorità dell'Amministrazione approvate dal Consiglio

Ieri, lunedì 27 luglio 2020, si è riunito il Consiglio comunale di Verzuolo. Una seduta importante sia per gli investimenti futuri, sia per l’approvazione dei regolamenti Imu e Tari.

Le 5 priorità dell'Amministrazione approvate dal Consiglio

Ieri, lunedì 27 luglio 2020, si è riunito il Consiglio comunale di Verzuolo. Una seduta importante sia per gli investimenti futuri, sia per l’approvazione dei regolamenti Imu e Tari. 

Ad inizio Consiglio il Sindaco GianCarlo Panero ha consegnato ai volontari della Protezione Civile, AIB e Soccorso Alpino una targa riconoscimento per l'impegno profuso durante la pandemia causata dal Coronavirus. Un mazzo di fiori e una pergamene sono invece state consegnate all'ex dipendente Carla Quaranta, in pensione.dal 1° luglio 2020.

In merito agli investimenti (punto 6 dell’ordine del giorno) il Sindaco GianCarlo Panero ha curato una relazione di contesto, mentre l’articolazione degli interventi è stata presentata dal vicesindaco delegato ai Lavori Pubblici Giampiero Pettiti. Il totale degli investimenti futuri ammonta a 194.500 € (di cui 40.000 sul Titolo I). L’avanzo di Amministrazione si attesta così a quota 1.003.000 € a cui si aggiungono 45.000 € disponibili per futuri investimenti. 

Cinque i campi con priorità di intervento scelti dall’Amministrazione comunale:

1.    Sistemazione strade: 17.000 € destinati a manutenzione ordinaria strade, 78.200 € per pavimentare la parte bassa di via San Bernardo, migliorare la fermata bus di Villanovetta, mettere in sicurezza i ponti, creare l’attraversamento pedonale di fronte alla Chiesa Santa Maria e il collegamento pedonale da via Provinciale Saluzzo sulla strada che porta a Manta.

2.    Immobili scolastici: interventi datati e necessari per migliorare la sicurezza di allievi e personale per un totale di € 32.000, in parte di anti sfondellamento, cioè a salvaguardia dei solai.

3.    Immobili comunali: interventi per garantire sicurezza agli impiegati (un totale di 12.700 € per, ad esempio, la manutenzione ordinaria del Municipio, l’adeguamento della zona front office e l’equipaggiamento Covid19); interventi anche per valorizzare il patrimonio comunale come Palazzo Drago, la palestra e il campo da calcio per un totale di 12.274 €.

4.    Turismo e cultura: saranno ampliati sul territorio comunale gli espositori per promuovere le iniziative e la comunità (4.400 €).

5.    Cimiteri: 37.800 € sono destinati, per garantirne dignità e sicurezza, al servizio necroscopico e cimiteriale per la pavimentazione di collegamento del cimitero di Villanovetta, il ripristino delle condizioni di sicurezza della stessa struttura cimiteriale e per la creazione di 99 nuove cellette ossario/cinerario nel cimitero del capoluogo.

Gli altri due argomenti principali hanno riguardato l’approvazione dei nuovi regolamenti Imu e Tari. Si ricorda, infatti, che con la Finanziaria 2020 lo Stato ha disposto l’abolizione della TASI; quindi, dal primo gennaio 2020, l’IMU è diventata l’unica imposta applicata sugli immobili. Possibili aumenti sono dovuti alla decisione dello Stato di escludere dalla nuova IMU inquilini e comodatari, gravando quindi solo sui proprietari; di conseguenza risulterà per la parte di contribuenti che è anche proprietario più alta. Sul versante Imu la proposta per le aliquote anno 2020 è il risultato della somma delle aliquote IMU e TASI deliberate per il 2019 con l’adozione delle nuove aliquote; nelle prossime settimane la Giunta delibererà le aliquote agevolate.

Confermate invece le aliquote 2019 della Tari. L’Amministrazione porta in Consiglio del regolamento, mentre per il "Piano Finanziario" si seguiranno le nuove regole 2020 stabilite dall’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). La Giunta delibererà la riduzione delle aliquote per alloggi degli stagionali, per le attività che hanno subito la chiusura a causa del virus e per coloro che hanno un reddito Isee inferiore a 12.000 €. Le domande sono da presentare in Municipio entro il 4 settembre. Stabilite anche le scadenze di pagamento: prima rata al 31 ottobre, seconda rata al 16 dicembre oppure unica soluzione entro il 31 ottobre.

I precedenti punti sono stati approvati all’unanimità.

Dopo serrato confronto, inoltre, approvati all’unanimità gli ordini del giorno sul Centro Estivo e sulla questione stagionaliRespinta a maggioranza la mozione sul Centro Estivo presentata dalla minoranza. 

 

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium