ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Cronaca

Cronaca | 03 luglio 2022, 16:16

Al Rifugio Valasco servizi igienici fuori uso a causa dei rifiuti gettati nel wc dai visitatori

Per tutto il week-end resteranno inagibili, i gestori sperano in un ripristino per lunedì: "Stiamo facendo il possibile, ma porre rimedio a certe situazioni in quota risulta più complicato"

Al Rifugio Valasco servizi igienici fuori uso a causa dei rifiuti gettati nel wc dai visitatori

Dai tubi di Pringles ai sacchetti di immondizia. Questo è solo parte di ciò che i gestori del Rifugio Valasco, in valle Gesso, hanno trovato negli scorsi giorni all'interno dei servizi igienici della struttura.

"I servizi non saranno fruibili dagli escursionisti di passaggio, a causa di un guasto tecnico. Siamo ben coscenti del disservizio e ci scusiamo anticipatamente."- scrivono sulla loro pagina di Facebook - "Vi preghiamo di essere comprensivi e di non gettare ovunque fazzoletti in un area delicata quale è la Piana del Valasco. Ricordiamo ai fruitori dell’area di di essere rispettosi dell’ ambiente e nei nostri confronti. Stiamo facendo il possibile per risolvere il problema, ma fisicamente fino a lunedì non si potrà porre rimedio. In quota tutto risulta più complicato e l’ intervento da parte di ditte specializzate non è così scontato. In questi giorni ci siamo rimboccati le maniche per poter rendere la struttura perlomeno agibile. Non tutti capiscono e le pesanti lamentele di alcune persone poco avvezze al mondo montano non aiutano. Nella speranza di potervi dare presto belle notizie auguriamo buone escursioni a tutti".

Un danno non da poco per i gestori che dovranno, oltre ad accollarsi i costi di ripristino, fare i conti anche con le possibili lamentele da parte dei visitatori.

La stagione estiva è appena entrata nel vivo e in un week-end caldo come questo, che ci regala l'inizio di luglio, sono molti gli escursionisti che hanno scelto la montagna. E mentre i rifugi alpini in 'allerta' per la siccità raccomandano, come raccontavamo negli scorsi giorni (leggi qui), di portarsi le borracce d'acqua da casa, si spera che cresca anche l'educazione e il rispetto dell'ambiente da parte dei visitatori. 

 

 

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium