/ Economia

Economia | 02 aprile 2024, 11:03

Biraghi fa volare la Sagra del Gorgonzola

Una collaborazione siglata fra l’azienda leader del settore lattiero caseario, Pro Loco di Cavallermaggiore e Aeroporto di Cuneo garantirà all’evento una visibilità ancora maggiore

Biraghi fa volare la Sagra del Gorgonzola

Un accordo per garantire ulteriore visibilità alla Sagra del Gorgonzola di Cavallermaggiore. È questo in estrema sintesi il contenuto dell’intesa siglata in questi giorni fra Biraghi, azienda leader in Italia nel settore lattiero caseario, Pro Loco di Cavallermaggiore e Cuneo Airport.

L’accordo stabilisce uno scambio di visibilità reciproco tra l’aeroporto e la sagra: presso lo scalo saranno presenti, infatti, spazi pubblicitari dedicati alla sagra e la stessa cosa accadrà durante l’evento con aree promozionali specifiche riservate all’aeroporto. Alla regia di questa operazione proprio Biraghi – da anni il principale sponsor sostenitore della sagra – con l’obiettivo di aprire la manifestazione ai passeggeri in arrivo all’Aeroporto di Cuneo da Cagliari, Casablanca e da Palermo, approfittando anche della riapertura di quest’ultima tratta a partire dal mese di marzo.

La Sagra del Gorgonzola di Cavallermaggiore (www.cavaeventi.it) nasce nel 2016 per intuizione della Pro Loco locale che, in accordo con il Comune, cerca una manifestazione dedicata ad un prodotto tipico del territorio. Cavallermaggiore, in provincia di Cuneo, fa parte del territorio in cui si produce il Gorgonzola con marchio DOP e, con oltre 200.000 forme che vengono prodotte annualmente sul proprio suolo cittadino, è uno dei paesi simbolo di questo formaggio erborinato.

Giunto ormai alla settima edizione, l’evento è cresciuto esponenzialmente negli anni: il numero di pasti – anche senza glutine, per vegetariani e senza gorgonzola – coperti e giorni di Sagra sono in costante aumento.

Calendarizzata tradizionalmente intorno al 23 aprile, giorno di San Giorgio, santo patrono della città, inizialmente aveva la durata di un singolo weekend, ma dopo la pandemia ha ampliato prima a due weekend e poi a 10 giorni il calendario di eventi, tra pranzi, cene, concerti, dj-set, mostre, fiere-mercato e tanto altro.   

"Siamo felici di aver favorito questa intesa – dichiara Claudio Testa, Consigliere d’Amministrazione della Biraghi S.p.A. – che siamo certi aiuterà la manifestazione a crescere ulteriormente e ad intercettare anche persone che risiedono al di fuori del cuneese. L’importante lavoro del Comune, del Sindaco, che ringrazio, unitamente agli sforzi della Pro Loco e del suo Presidente, testimoniano la volontà di dare impulso ulteriore alla Sagra, con l’obiettivo di farla diventare uno degli appuntamenti di riferimento del nostro territorio". "Sono particolarmente contento di questa collaborazione con l'aeroporto di Cuneo nata in sinergia con il nostro main sponsor Biraghi" ha dichiarato Samuel Lerda, presidente della Pro Loco Cavallermaggiore. "É bello poter idealmente azzerare le distanze dando la possibilità ai golosi di gorgonzola, ma anche di cultura, arte, musica e tradizione di godere dell’opportunità di visitare la nostra città in occasione della Sagra del Gorgonzola DOP di Cavallermaggiore".

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium