/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 13 febbraio 2018, 14:15

Duomo di Saluzzo, parte il cantiere di restauro

In fase di allestimento il ponteggio lungo via Martiri. L’intervento interesserà il tetto, la facciata, le due statue, la cappella del Santissimo e - in una seconda tranche - le volte interne. I lavori dovrebbero concludersi già entro l’estate. 120 mila euro dalla Fondazione CrTorino

Saluzzo, Duomo, l'allestimento del ponteggio

Da ieri, lungo l’estesa parete laterale del Duomo che si affaccia su via Martiri, è  in fase di allestimento il ponteggio. 

Parte il restauro della Cattedrale che interesserà il tetto, la facciata principale con le due statue degli apostoli Pietro e Paolo, la cappella del Santissimo e, in una seconda trance di lavori, le volte interne.

Lo aveva annunciato, a metà dello scorso anno, il vescovo monsignor Cristiano Bodo candidando il cantiere ai finanziamenti Cei sul capitolo restauro e consolidamento statico degli edifici sacri. Con i fondi dell’8 mille si coprirà  una parte dell’intervento.

Per il restauro della facciata e della cappella del Santissimo La Fondazione Cr di Torino ha deliberato, a fine dello scorso anno,120 mila euro.

"La revisione completa delle coperture in coppi della Cattedrale che venne costruita tra il 1491 e il 1501 e, del sistema dei serramenti – spiegano i referenti dell'Ufficio Beni culturali ecclesiastici della Diocesi - è pensata per interrompere la progressiva alterazione dell'ornamentazione pittorica interna.

L’operazione sui tetti andrà inoltre a beneficio dell’importante Cappella del Santissimo Sacramento, sorta nei primi anni del Settecento per iniziativa del vescovo Carlo Giuseppe Morozzo e riplasmata nel 1862 su progetto di Edoardo Arborio Mella, sviluppatasi a partire dalla navata laterale sinistra.

Gli specifici aspetti conservativi della facciata percorsa dall’imponente ghimberga, pienamente esposta a sud, ma intaccata dall’umidità di risalita nella parte basamentale, andranno affrontati con la finalità di salvare gli affreschi di Hans Clemer risalenti agli anni 1501-1505 e le preziose decorazioni in cotto completate intorno al 1510 da plasticatori lombardi, che segnarono il superamento del gusto franco provenzale, sotto la reggenza del marchesato da parte di Margherita di Foix”.

Il cantiere, avviato dopo il progetto esecutivo approvato dalle Soprintendenze,   relativo alle coperture, al prospetto principale e alla Cappella del Santissimo mira ad essere finito entro il prossimo mese di maggio.

Contemporaneamente a queste fasi operative, con un secondo progetto,è stata indetta una gara tra restauratori per il restauro dell’apparato decorativo delle volte interne, on la revisione del sistema dei serramenti e lo studio dell’impianto di illuminazione.

"Il progetto di intervento sulle pitture neogotiche dei Gauteri – informa l’Ufficio Beni culturali diocesano- per ragioni logistiche prevede un lotto “sperimentale”  sulla volta della seconda campata della navata centrale, a partire dall’ingresso.

Il piccolo cantiere pilota che dovrebbe essere ultimato prima della Domenica delle Palme e non impedirà lo svolgimento delle funzioni religiose (per il tipo di  ponteggio utilizzato), consentirà di calibrare l’intervento nel suo complesso, sia dal punto di vista dei tempi di realizzazione che da quello della restituzione finale, in rapporto alla tecnica di esecuzione originaria da analizzare alla luce della diagnostica".

Vilma Brignone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore