/ Eventi

Eventi | 13 giugno 2019, 12:14

Saluzzo, Donato Renzetti dirige in San Giovanni il concerto finale del corso Obiettivo Orchestra

Lunedì 17 giugno. Con i 58 allievi del corso e le prime parti della Filarmonica Teatro Regio Torino. Ingresso libero. Musiche di Ghedini e Brahms

Il maestro Donato Renzetti, foto Roberto Picci

Il maestro Donato Renzetti, foto Roberto Picci

I 58 allievi di Obiettivo Orchestra, affiancati dalle prime parti della Filarmonica Teatro Regio di Torino, concludono il loro percorso di formazione orchestrale con il consueto concerto finale presso la chiesa di San Giovanni, nel centro storico di Saluzzo. Il concerto è in programma lunedì 17 giugno alle 21.

Il percorso, iniziato con un’audizione nel mese di novembre 2018 presso il Teatro Regio di Torino, si è articolato durante l’anno con numerose lezioni individuali e collettive, esercitazioni orchestrali e audizioni simulate. L’ultima audizione sarà quella che decreterà gli allievi idonei alla collaborazione professionale con l’Orchestra della Filarmonica Teatro Regio di Torino.

Nel concerto di San Giovanni verrà eseguita “Architetture” del musicista cuneese Federico Ghedini (1892-1965), composizione per orchestra con cui Ghedini raggiunse il successo internazionale.

A seguire verrà proposta la Sinfonia n. 2 in re maggiore di Johannes Brahms, sinfonia spesso paragonata alla nota Pastorale di L.V.Beethoven, per la sua scrittura caratterizzata da temi gioiosi e di quiete.

Gli allievi di Obiettivo Orchestra verranno diretti per la seconda volta dal Maestro Donato Renzetti, uno tra i più celebri direttori d’orchestra della scuola italiana con cui la Scuola APM e la Filarmonica Teatro Regio di Torino hanno intrapreso a marzo del 2019 il corso triennale di Direzione d’Orchestra.

Donato Renzetti ha diretto alcune tra le più importanti orchestre del panorama internazionale tra cui la London Philharmonic, la Philharmonia Orchestra, la English Chamber Orchestra, la DSO Berlino, la Tokyo Philharmonic, la Dallas Symphony, la Belgian Radio and Television Orchestra di Bruxelles, l’Orchestre National du Capitol de Toulouse, l’Orchestre National de Lyon, l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra di Santa Cecilia, le Orchestre Sinfoniche della RAI.

Da oltre 30 anni si dedica attivamente all’insegnamento della direzione d’orchestra affermandosi come il più importante didatta italiano dopo Franco Ferrara: dai suoi corsi presso l’Accademia Musicale Pescarese sono usciti i migliori direttore d’orchestra italiani oggi in attività, tra i quali Gianandrea Noseda e Michele Mariotti.

Per i suoi meriti artistici in Italia e all’estero ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Frentano d’Oro (2002), il Premio Rossini d’Oro (2006) e il Premio Taormina Opera Stars (2016). L’ingresso alla serata è libero.

Il concerto è sponsorizzato da Regione Piemonte, Fondazione CRT, Fondazione CRC, Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, BeneBanca, Sogeda, Corno Pallets, Ambiente Servizi, Studio Associato Grosso e Quaglia, Alessandra Rinaudo, Amici della Filarmonica Teatro Regio Torino.

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium