/ Cronaca

Cronaca | 22 ottobre 2019, 12:41

Saluzzo, addio a Sergio Calosso storico mobiliere della città

Aveva 92 anni. Il funerale domani in duomo. Era un uomo di carità:era stato presidente della “San Vincenzo” di Saluzzo. La famiglia aveva aperto anche negli anni ’20 un’impresa di onoranze funebri

Sergio Calosso

Sergio Calosso

E’ deceduto questa notte Sergio Calosso, nome storico dell’ arredamento saluzzese.

Aveva 92 anni. Era  stato titolare dell’omonimo mobilificio di piazza XX Settembre, trasferito qui negli anni ’70, aperto dal padre Giovanni Calosso nel 1921, gestito ora dai figli. In quegli anni la famiglia aveva anche avviato un’impresa di onoranze funebri in via Gualtieri, che conserva ancora la denominazione.

“Era un grande uomo, un personaggio volitivo e intraprendente e insieme un uomo di carità umile e  generoso”. Così lo ricordano in molti.

Lo scorso anno, gli abitanti di via Parrà gli avevano dedicato una targa di merito con cui lo ringraziavano per essere stato l'animatore della zona.

Era stato presidente e referente molto attivo, per  tanti anni della "San Vincenzo" di Saluzzo, la Confraternita di laici cattolici che si  occupa dei poveri della città. Con gli altri volontari Calosso, portava non solo aiuto economico, ma si impegnava nell’ascolto di sofferenze e solitudine, dando amicizia, conforto  morale e attivando anche aiuti sociali.

La famiglia devolverà alla "San Vincenzo" le offerte in suo ricordo.

Lascia la moglie Margherita e i figli Gianni, Alberto e Silvia  con le loro famiglie e la sorella Teresina.

Il funerale si svolgerà domani ( mercoledì 23) alle 15,30 in Duomo. Oggi pomeriggio ( martedì 22 ottobre) alle 18 il rosario nelle camere mortuarie dell’ospedale di Saluzzo.  

 

.

 

VB

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium