ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 20 giugno 2022, 09:47

Vivere alle falde del Monviso, in Francia Nicolas Crunchant si racconta

Appuntamento venerdì 24 giugno nel parco del castello della Manta e sabato 25 giugno al rifugio Vallanta

Vivere alle falde del Monviso, in Francia Nicolas Crunchant si racconta

Il ciclo di incontri “Montagne di Sera” del Cai “Monviso” Saluzzo prosegue con Nicolas Crunchant venerdì 24 giugno alle 21 al Parco del Castello della Manta e sabato 25 giugno al rifugio Vallanta.

 

Continua la collaborazione del Fai - Castello della Manta, all’interno del progetto “Vie di Natura e Cultura”, del Parco del Monviso MaB Unesco e il patrocinio del Comune di Saluzzo.

Anche venerdì 24 giugno, in attesa di Nicolas Crunchant, il giardino del Castello aprirà a partire dalle ore 20 per un momento di relax nel parco oppure per gustare un aperitivo con prodotti del territorio (da acquistare in loco). Inoltre, il Castello è a disposizione per una breve visita guidata, in partenza alle ore 20.15 (biglietteria in loco).

 

Il nostro ospite, Nicolas Crunchant, è autore di diversi libri gialli ambientati alle falde del Monviso, nella riserva posta proprio oltre il confine, in territorio francese. Due di tali gialli sono stati tradotti in italiano dall’editore saluzzese Fusta.

Ma Crunchant, oltre ad essere un avvincente giallista, è un uomo immerso nella realtà della vita del Queyras: guida naturalistica, sindaco di Abries, nei suoi romanzi riflette un po’ se stesso e descrive l’ambiente del Monviso del versante che gli è famigliare e che per noi, abituati alla vista dalla pianura, è inconsueto.

Quanto sono autobiografici i suoi racconti? Quali sono i motivi che l’hanno spinto a descrivere quell’ambiente? Quale è la realtà che lo circonda?

Curiosità e confronti che potremo approfondire durante gli incontri con Crunchant.

Nicolas Crunchant sarà ospite del Cai Monviso la sera del 24 giugno al Castello della Manta e il giorno successivo, sabato 25 giugno, al rifugio Vallanta di Pontechianale, nell’ambito del programma “Rifugi di Cultura”; in quest’ultima occasione, sarà anche possibile gustare le ravioles e ballare con “Li Destartavelà” che si cimenteranno con strumenti musicali occitani, delle Lande, della Linguadoca e dei Pirenei.

Le prenotazioni del pranzo al rifugio si raccolgono presso Bar Principe di Saluzzo o telefonando al numero +393386560757, preferibilmente, entro giovedì.

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium