/ Volley

Volley | 20 novembre 2022, 20:19

Volley A1F, poker Cuneo: le Gatte rimontano da 0-2 e vincono al tie break contro Perugia (VIDEO)

Dopo una partenza difficile le ragazze di Eamanuele Zanini, che cambia il volto alla partita azzeccando una serie di cambi, cambiano marcia e conquistano due preziosi punti vincendo la quarta partita consecutiva

Noemi Signorile, fredda e lucida, insieme con Greta Szakmary è stata il collante di Cuneo nella vittoria con Perugia (Foto: danilo Ninotto)

Noemi Signorile, fredda e lucida, insieme con Greta Szakmary è stata il collante di Cuneo nella vittoria con Perugia (Foto: danilo Ninotto)

Doveva essere battaglia e battaglia è stata. Cuneo e Perugia si confrontano a muso duro e ne esce una partita gagliarda, a tratti fallosa, ma agonisticamente molto valida ed avvincente. 

Cuneo, sotto di due set, entrambi persi ai vantaggi, ha però la capacità di non mollare e riprendersi: il grande artefice è stato coach Emanuele Zanini, azzeccando i cambi giusti nel momento giusto. L'inserimento di Alice Gay come secondo libero ha dato stabilità ad una difesa altrimenti traballante, mentre quello di Drews ha cambiato volto al match in attacco.

"Comincio a conoscere le ragazze in modo più approfondito - ha detto a fine gara coach Zanini  - sono qua solo da due mesi, ma ho 25 anni di esperienza di gestione delle gare ad alto livello. La partite si possono preparare bene sulla carta, ma poi si debbono vivere e giocare. E a volte ribaltarle. Ho cercato di spronare le ragazze dal punto di vista caratteriale, perché vedevo che nei primi due set stavano giocando bene in certe fasi, ma non con l'atteggiamento che volevamo".

L'allenatore mette in risalto anche un'altra cosa: "Vincere tre partite al tie break nel giro di pochi giorni significa che, forse, anche dal punto di vista atletico stiamo facendo bene, no?"

Troppi errori per le ragazze cuneesi nel primo set, ma soprattutto un attacco dalle ali spuntate con l'opposto Diop che non è riuscita ad andare sopra il 12% di positività (32% di squadra contro il 44% delle avversarie). Nonostante ciò il parziale è stato agonisticamente in equilibrio fino alla fine, deciso da un attacco della capitana Anastasia Guerra.

Nel secondo, Cuneo ha provato a scappare mettendo 5 lunghezze di vantaggio (12-7), ma ancora una volta la pessima ricezione ed un attacco non all'altezza (Diop ha lasciato il posto a Drews ma le cose sono cambiate poco e Kutznetsova è apparsa sottotono) hanno portato a decidere il parziale al fotofinish: ancora una volta è stata la maggior freddezza delle umbre a deciderne l'esito. 

Di diverso piglio il terzo parziale per le cuneesi che non partono bene, poi rimontano ed alla fine dilagano. Ottimo set della ungherese Szakmary che fa registrare un ottimo 75% in attacco. 

Una volta raggiunto il tie break dopo un'altra battaglia nel quarto set, le cuneesi si sono scatenate in quello decisivo mantenendo sempre in controllo la situazione nonostante una Perugia coriacea, ma psicologicamente ed anche fisicamente sgonfia rispetto l'avvio di match. Ed è stata vittoria. 

IN CAMPO. Emanuele Zanini manda in campo il sestetto abituale con la diagonale palleggiatore-opposto pura formata da Signorile Diop, schiacciatrici di posto-4 Szakmary e Kutznetsova, al centro Cecconello e Hall. Libero Caravello. Per Perugia l'allenatore Bertini scende in campo con la regista Dilfer e l'opposto Samedy, schiaccatarici ricevitrici Lazic conla capitana Guerra, al centro Polder e Nwakalor, il libero è Armini.

LA PARTITA. L'errore in attacco di Lazic consegna il primo break della partita a Cuneo (3-1), con Perugia che pareggia a 5 grazie al diagonale vincente di Guerra approfittando poi dell'errore successivo in attacco di Hall e dell'invasione di Kutznetsova per portarsi avanti 4-6. Ancora un errore per Cuneo, stavolta con Diop dalla seconda linea e sul 4-7 arriva il time out per Zanini. Si riprende a giocare, per Perugia sbaglia l'attacco in pipe Lazic, poi c'è l'ace di Hall e le squadre tornano in equilibrio, 7-7. Ospiti di nuovo avanti di un break con l'attacco di Samedy (8-10) e nuovo pareggio di Cuneo sull'ace di Diop (10-10), ma Samedy dall'altra parte della rete restituisce il favore e segna il 12-14 seguita dal +3 umbro messo a terra da Lazic (12-15): ancora time out di Zanini. Cuneo ingrana la marcia con Kutznetsova, che finalmente riesce a mettere palla terra (15-16), ma la russa nell'azione successiva trova la strada sbarrata dal muro umbro per il 15-18. Arriva anche l'errore di Diop in attacco e siamo 15-19 per la Bartoccini, che però si vede erodere un break dal muro di Szakmary e sul 18-20 coach Bertini non vuol correre rischi chiamando il suo primo time out. Ma l'ungherese di Cuneo ora è scatenata e riporta a -1 le compagne (19-20). Il pareggio piemontese arriva a 22 grazie al lungolinea messo out da Samedy, ma Polder porta Perugia al set ball sul 23-24: al secondo tentativo chiude Guerra (23-25).

SECONDO SET. Il set, in equilibrio nelle prime fasi, si sblocca sui due aces consecutivi di Noemi Signorile e dall'errore in attacco di Dilfer che portano Cuneo avanti 10-6: c'è il time out per Perugia. È ancora Cuneo ad andare a punto con il pallonetto di Szakmary che vale il +5 (12-7), ma poi Diop si prende un muro e Szakmary sbaglia l'attacco successivo e sul 12-10 Zanini decide che è il momento di cambiare l'opposto inserendo l'americana Drews al posto di Diop. Dall'altra parte della rete affonda però ancora il colpo Samedy e sul -1 (12-11) all'allenatore cuneese non resta che fermare il gioco. Si riprende a giocare, arriva l'ace della parità segnato da Nwakalor (12-12) poi c'è il sorpasso break perugino sul muro stampato in faccia a Szakmary: 14-16, secondo time out per Zanini. dalla seconda linea Drews rimette in equilibrio il set (16-16), poi c'è il muro di Signorile che ridà vigore alla manovra piemontese: sul 17-16 arriva il time out di Bertini. Altri due muri di Cuneo (Hall, Kutznetsova) e siamo 19-16, ma la russa commette un errore in attacco che riporta in corsa la Bartoccini sul 19-18 che trova poi la parità (19-19) con un muro. Zanini inserisce Magazza per Kutznetsova, ma è Drews dalla seconda linea a regalare il nuovo break alle piemontesi (21-19) in un momento caldo del set, ma Perugia pareggia ancora (21-21). Sorpasso Bartocccini con Samedy (22-23) mentre rientra Kutznetsova al posto di Magazza. Ancora le umbre per prime al set ball (23-24), Szakmary ne annulla uno ma il muro della neo entrata Galic sull'ungherese porta Perugia avanti 2-0 (24-26).

TERZO SET. Subito avanti Perugia su un'invasione dle muro biancorosso (2-4), immediato pareggio cuneese con Szakmary, 4-4. Nuovo break delle umbre con Nwakalor (5-7), poi arriva l'errore in attacco di Kutznetsova e sul 8-11 c'è il time out di Zanini. Cuneo prova a reagire: Cecconello segna l'ace del 10-11, l'errore in attacco di Guerra vale il 13-13 ed il diagonale di Kutznetosva firma il sorpasso (14-13) e quello di Hall consegna il break alle Gatte: 15-13, time out di coach Bertini. Si riprende a giocare, c'è il muro di Kuztnetsova (16-13), ma poi Cuneo dilaga e con l'attacco di Guerra fuori e quello invece vincente di Kutznetsova scappa fino a 23-15. Provoroni a servizio recupera due break  per le umbre (23-18) ma Kutnzetsova porta Cuneo al set ball sul 24-18. Chiude l'errore al servizio di Nwakalor (25-19)

QUARTO SET. Cuneo subito avanti 4-1, ace di Drews e pipe vincente per Kutznetsova, poi 7-2 su due attacchi consecutivi out di Lazic. Arriva ancora un muro cuneese e sull'8-2 anche il time out di Bertini. Perugia cambia marcia: un muro ed un'invasione avversaria ridanno fiducia alle umbre che si fanno sotto 8-5. Ancora un punto perugino e sul 6-8 entra Caruso per Hall tra le file di Cuneo, ma è ancora la Bartoccini a recuperare un break grazie all'ace di Polder (9-8), poi Kutznetsova mette fuori il lungolinea della parità, 9-9. Entra Magazza per la russa, Cuneo torna avanti di un break sull'11-9 approfittando dell'errore di Guerra, poi Cecconello dal centro mette a terra il punto del 12-9. Perugia non molla e ritrova la parità, 17-17, con Guerra, ma Cuneo riprova a mettere la freccia grazie al muro di Szakmary: 20-18, ultimo time out di Bertini, poi arriva da Drews il punto del +3 per le Gatte (21-18). È ancora l'americana ad andare a punti, suo il mani e fuori che vale il 23-19, poi Cecconello porta le biancorosse al set ball (24-19): Perugia ne annulla uno, poi Caruso a muro porta la partita al tie break (25-20)

QUINTO SET. Perugia subito avanti 0-2 con il diagonale vincente di Samedy, poi c'è il pareggio e sorpasso di Cuneo grazie al tocco vincente di Caruso, l'ace di Drews, un muro ed un punto in attacco di Szakmary: 6-3 e time out Bertini. Perugia non molla la presa: c'è l'ace di Dilfer e sul 9-8 tocca a Zanini fermare il gioco. Serie di cambi palla, poi l'ace di Drews spezza l'equilibrio: 13-10 Cuneo. È di caruso il punto dle match ball (14-11) ed a chiudere è un errore di Samedy. (15-11)

CUNEO GRANDA S.BERNARDO CUNEO-BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 3-2 (24-26/24-26/25-19/25-20/15-11)

CUNEO GRANDA S.BERNARDO: Kutznetsova 18, Drews 13, Lankhorst, cecconello 7, Caravello (L), Szakmary 24, Magazza, Signorile 4, Hall 7, Caruso 5, Diop 7, Gay. Allenatore: Zanini - CUNEO: ric. 51% (25% prf), att. 37%, muri 14, aces 8, batt.sb. 10, errori 25

Cesare Mandrile

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium