/ Economia

Economia | 24 novembre 2022, 17:40

A cosa serve la maschera nutriente?

Le maschere nutrienti sono una delle varie tipologie di maschere viso

A cosa serve la maschera nutriente?

Le maschere nutrienti sono una delle varie tipologie di maschere viso; si tratta, sostanzialmente di un trattamento cosmetico utilizzato molto comunemente, soprattutto dalle donne.

Una maschera viso nutriente si pone come scopo principale quello di idratare, tonificare, purificare, ammorbidire e nutrire la cute del viso proteggendola dagli attacchi esterni (in primis l’inquinamento atmosferico) e rallentandone il naturale processo di invecchiamento; una buona maschera viso nutriente è altresì in grado di nascondere inestetismi cutanei di piccola portata.

Una maschera viso nutriente esplica le sue funzioni grazie alla presenza di vari principi attivi che in genere vengono miscelati a una base; i principi attivi che vengono inseriti nella composizione di una maschera per il viso sono davvero molti e la loro scelta e la loro quantità dipende essenzialmente dagli effetti che si stanno ricercando.

Per esempio la maschera viso nutriente a base di acqua termale di Terme di Sirmione contiene anche acido ialuronico, higroplex, acqua distillata di tiglio, acqua distillata di camomilla. Analizziamo velocemente questi ingredienti.

Acqua termale di Terme di Sirmione – L’acqua di Sirmione è un’acqua termale nota per le sue numerose proprietà fra cui quelle antinfiammatorie, antisettiche, rigeneranti, calmanti ecc. Oltre agli utilizzi in ambito cosmetico, l’acqua di Sirmione è altresì conosciuta per i diversi impieghi in ambito medico (fangoterapia e balneoterapia per il trattamento di disturbi osteoarticolari e dermatologici).

Acido ialuronico – Si tratta di una sostanza presente in moltissimi prodotti per la cura della pelle, ma ha numerosi impieghi anche in diversi altri ambiti della medicina (per esempio in artrologia); è una sostanza che l’organismo umano produce naturalmente e la sua presenza serve a garantire l’idratazione dei vari tessuti; in una maschera nutriente ha funzioni idratanti e riempitive.

Higroplex – Si tratta di un complesso con proprietà idratanti e leviganti.

Acqua distillata di tiglio – Sono numerose le proprietà attribuite al tiglio, una pianta molto nota in ambito fitoterapico; in una maschera viso si sfruttano soprattutto le sue caratteristiche emollienti e rinfrescanti, ma queste non sono le uniche che lo caratterizzano (è per esempio un ottimo antitussivo e antispasmodico).

Acqua distillata di camomilla – Le proprietà della camomilla sono note da tempo immemore; non ultime sono quelle decongestionanti e lenitive.

Come si applica una maschera nutriente? E ogni quanto va utilizzata?

Applicare una maschera nutriente è piuttosto semplice, ma prima di farlo è fondamentale assicurarsi che la cute del viso sia ben pulita e del tutto asciutta. È indispensabile assicurarsi che sulla pelle non siano presenti residui di trucco.

A questo punto si può procedere applicando la maschera nutriente spalmandola in modo delicato con la punta delle dita oppure con un pennellino da maschera viso. 

Si può partire dal mento per poi passare al collo e al resto del volto. Vanno esclusi il contorno occhi e il contorno labbra.

Occorre un tempo di posa di almeno cinque minuti; è comunque opportuno seguire le indicazioni del produttore. Si lascia agire il prodotto dopodiché si può eliminare l’eccedenza con una velina. Non è necessario effettuare alcun risciacquo.

Per quanto riguarda la periodicità delle applicazioni, è consigliabile ricorrere a questo trattamento 2-3 volte ogni settimana.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium