/ Volley

Volley | 09 giugno 2023, 13:19

Cuneo Volley, Edoardo Colangelo estasiato da Sottile: "Non vedo l'ora di rubargli i trucchetti" (VIDEO)

Conferenza stampa di presentazione per il giovane palleggiatore emiliano, alla sua prima esperienza lontano da Parma: "Opportunità unica, spero di ritagliarmi spazio in campo"

Edoardo Colangelo insieme con Daniele Ribero (a sx) ed il nuovo socio di Cuneo Volley Sergio Giaquinta

Edoardo Colangelo insieme con Daniele Ribero (a sx) ed il nuovo socio di Cuneo Volley Sergio Giaquinta

Presentazione ufficiale per il secondo palleggiatore di Cuneo Volley, approdato alla corte di Matteo Battocchio in una giornata dal sapore climatico tipicamente autunnale, nonostante debba ancora iniziare l'estate.

Come se il tempo fosse corso avanti per evidenziare la voglia che si porta dentro Edoardo Colangelo, parmigiano di 22 anni, arrivato a Cuneo con l'entusiasmo di chi non vede l'ora d'incominciare quella che definisce "una grande avventura".

Edoardo è stato accolto nella sede di Caraglio di Ribero Autotrasporti & Autogru srl, socio e sponsor della società cuneese, alla presenza del titolare Daniele Ribero, insieme con Davide Bima, general manager di Cuneo Volley, la team manager Silvia Canale e dal nuovo socio Sergio Giacquinta. Ad introdurre la conferenza stampa come sempre l'addetta stampa Stella Testa

"Ho sempre giocato a Parma, dalle giovani li alla prima squadra - le prime parole del giovane palleggiatore emiliano -, dunque sarà la mia prima esperienza lontano da casa. Inutile dire che sono veramente contento e che non vedo l'ora d'iniziare"

L'elogio al suo futuro coach, ma soprattutto a quello che per Edoardo rappresenta un mito personale, Daniele Sottile: "Sono contento di avere Battocchio come allenatore e davanti a me "Sicci", che ho sempre solo visto giocare in tv. Lavorare insieme sarà qualcosa di fantastico, non vedo l'ora d'imparare e "rubargli" i trucchetti del mestiere". 

L'ambizione personale per la prossima stagione è semplice: "Avere una crescita personale e ritagliarmi un po' di spazio in campo"

Una curiosità: la sua palla preferita è la "7", la veloce al centro. 

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium