/ Volley

Volley | 18 febbraio 2024, 20:43

Volley A2M. 1800 cuori battono insieme e spingono Cuneo alla vittoria: Porto Viro annichilita 3-0

Con una prestazione al limite della perfezione la squadra di Matteo Battocchio ottiene un importante successo contro i veneti e si prepara nel migliore dei modi alla sfida di domenica prossima con Siena dove in palio ci sarà il secondo posto

Cuneo esulta: Porto Viro battuta per 3-0 (Foto: Margherita Leone)

Cuneo esulta: Porto Viro battuta per 3-0 (Foto: Margherita Leone)

Non c'erano Andreopoulos, out per una distorsione alla caviglia procuratasi nell'allenamento di sabato (nulla di grave), non c'era Cioffi, tenuto lontano da un'influenza, ma Cuneo non ha battuto ciglio e ha fatto sul serio.

La squadra di Matteo Battocchio ha giocato la classica partita perfetta, annichilendo letteralmente gli avversari della Delta Group Porto Viro per 3-0 (25-18/25-17/25-21).

Non c'è stata storia, Cuneo ha dominato in ogni fondamentale: a partire dal servizio, nel quale ha distanziato gli avversari con un sonoro 9-3, poi con il muro fondamentale nel quale i ragazzi di Battocchio hanno chiuso la contesa a proprio favore per 7-2.

Con questi due numeri non poteva che funzionare a meraviglia anche l'attacco, davvero siderale: 53% di squadra (37% per Porto Viro) con Mattia Gottardo che ha fatto fuoco e fiamme. Il giovane schiacciatore si è in pratica intascato da solo il primo set ed alla fine è stato meritatamente insignito del premio di Mvp dell'incontro con i suoi10 punti dei quali 7 in attacco (54%, 1 muro e due battute vincenti.

Stregato anche il danese Mads Jensen, best scorer dell'incontro con 17 punti totali

Grande la partecipazione di pubblico del Match Day GMG: sono stati quasi 1800 gli spettatori sugli spalti del palazzetto che hanno spinto con un grandissimo tifo Botto e compagni verso questo successo

IL MATCH

Parte bene Porto Viro che va sull'1-3, muro di Garnica, ma Cuneo pareggia all'istante restituendo il favore con il block di Codarin poi effettua il sorpasso sull'errore in attacco di Sette (4-3). Fase di studio delle due squadre interrotta dal doppio ace di Jensen che consegna il break a Cuneo sul 9-6, poi Gottardo tocca il mani e fuori del 10-6 ed a questo punto coach Morato ferma il gioco per il suo primo time out. Si riprende a giocare, ancora a segno Gottardo con un diagonale vincente (11-6), poi la squadra di Battocchio incrementa ulteriormente il vantaggio sulla palla messa out da Barotto (12-7). Arrivano anche un ace di Gottardo ed il muro di Botto e siamo 15-7 per la Puliservice, vantaggio che scappa sul +9 (20-11) con il quarto punto diretto dalla linea di fondo cuneese (Botto). Il set è ormai saldamente nelle mani dei padroni di casa, che arrivano al set ball con la schiacciata di Botto (24-15) e chiudono al terzo tentativo, 25-18, con Jensen.

Grandi numeri per Gottardo che attacca con l'80% di positività e mette a segno un ace (4-0 il confronto di squadra nel fondamentale) con 2 muri cuneesi a fronte di 1 dei veneti.

Arriva ancora dal servizio il break per Cuneo nel secondo set: 7-3, doppia battuta vincente di Codarin e successiva palla messa out da Barotto. Time out per Morato, ma Porto Viro è ancora fallosa, stavolta con l'attacco al centro messo fuori da Barone (10-5) ed i veneti vengono puniti dal secondo ace personale di Gottardo e dalla botta in diagonale di Botto: siamo 12-5 ed al coach veneto non resta che chiamare il secondo time out. Nulla da fare: Gottardo picchia ancora forte e Sottile gioca sulle mani del muro avversario per il 13-5. Porto Viro prova a rialzare la testa con il turno in battuta di Garnica: il palleggiatore mette a segno due punti dlla linea di fondo e riduce lo svantaggio sul 18-13, ma dall'altra parte della rete risponde Jensen e con la botta del 20-13 affossa anche le speranze di rimonta avversarie: muro di Volpato (21-13), un altro di Sottile per il set ball sul 25-14 e sigillo per Botto (25-17).

Siderale la differenza in attacco in questo set per Cuneo, che chiude con uno strepitoso 75% corale (43% Porto Viro) con Jensen che segna il personale 80%. Tre muri a 0 in confronto, con 4 battute vincenti della squadra piemontese a fronte delle 2 messe a segno da quella di Morato.

 

Terzo set, se vuol continuare a sperare Porto Viro deve reagire e lo fa con Sette che trova il vantaggio 3-5, ma subito dopo arriva anche uno strepitoso muro a uno di Gottardo su Barbotto per la parità, 5-5. Ora però è battaglia vera, le squadre giocano alla pari, punto a punto, fino alla parte calda del set. È il servizio a decidere le sorti del match: il 20-18 arriva ancora su un ace cuneese (Botto), così come il 23-20 messo a terra da Jensen. Poi c'è il match ball ad opera di Gottardo (24-21) ed il sigillo sulla partita lo mette Botto con un mani e fuori (25-21).

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium