/ Volley

Volley | 20 aprile 2024, 21:49

Volley A2M. Cuneo è nei Quarti di Coppa Italia: Pineto battuta 3-0 anche in gara-2 degli ottavi

La squadra piemontese bissa il successo dell'andata con un'ottima prova del giovane Bristot chiamato a sostituire Jensen in difficoltà. Sontuosa prestazione anche dei due centrali Volpato e Codarin. Mercoledì 1 maggio in Veneto gara-1 con Porto Viro

Leo Bristot è stato il protagonista della partita di Pineto (Foto all'interno del servizio di Andrea Iommarini)

Leo Bristot è stato il protagonista della partita di Pineto (Foto all'interno del servizio di Andrea Iommarini)

Cuneo passa senza particolare fatica anche a Pineto ed approda ai Quarti di finale di Coppa Italia. Dopo il 3-0 di gara-1, la squadra di Matteo Battocchio ha concesso il bis anche nel secondo confronto in Abruzzo vincendo con lo stesso risultato. Pesanti i parziali in favore della Puliservice Acqua S.Bernardo: 15-25/20-25/19-25.

Dall'altra parte della rete una squadra che sembrava non avere alcuna intenzione di tornare in Piemonte per giocarsi la "bella", mentre su sponda piemontese nessuno si è permesso alcuna distrazione. Eccezion fatta per l'opposto Jensen, in serata decisamente negativa: dopo aver chiuso il primo set con un misero 17% in attacco ed aver approcciato il secondo con ancor più difficoltà, coach Battocchio ha deciso di richiamarlo in panchina per far posto al giovane Leo Bristot. È stata la sua occasione: dopo un ingresso timido, l'opposto si è sciolto diventando protagonista nel finale: per lui 9 punti totali ed  un ottimo 64% finale.

Sontuosa la prova dei due centrali: 8 muri presi (4 a testa), con Volpato ripetutamente chiamato ad attaccare. Su ricezione positiva (64% di squadra) non è un mistero che Sottile ami far girare gli attaccanti sottorete: entrambi hanno risposto presente: 64% per Volpato (9 su 14) e 50% di Codarin (5 su 10).

Finalmente soddisfacente anche l'apporto delle bande: sia Botto che Dukic (anche a Pineto preferito ad Andreopoulos e Gottardo) hanno registrato il 50% di positività, attaccando in pratica lo stesso numero di palle.

Archiviata la pratica Pineto ora la Puliservice Acqua S.Bernardo è chiamata ad una prova di forza nei Quarti dove, ironia della sorte, incrocerà ancora la Delta Group Porto Viro.

Gara-1 mercoledì 1 maggio alle ore 18 al palasport di Porto Viro. Il ritorno a Cuneo domenica 5: in caso di una vittoria per parte si giocherà il Golden set alla fine di gara-2

IL  MATCH

Primo break dell'incontro per Cuneo, nel turno al servizio di Dukic: 3-5 con un muro di Volpato. Poi arriva il raddoppio pimontese sul block preso da Codarin e l'ace di Volpato che sul 4-8 costringono Douglas al suo primo time out. Si riprende a giocare, Basso mette fuori un primo tempo (4-9), ma arriva il primo muro degli abruzzesi che fermano Jensen e l'Abba recupera un break (6-9) assorbito però dal doppio errore prima di Di Silvestre e poi di Santangelo che portano Cuneo sull'8-14. Puliservice ancora a segno con un pallonetto di Volpato (9-16) ed il muro di Dukic su Santangelo per il 9-17 piemontese. Sul punteggio di 11-18 fa il suo ingresso in campo Gottardo a rilevare Dukic (rientra sul 13-21) mentre Codarin va ancora a muro (13-21) e Nikacevic mette fuori il diagonale del 13-23. Ancora il centrale, in attacco, a portare Cuneo sul set ball (14-24) mentre il sigillo, 15-25, lo mette Dukic con un gran diagonale.

Cuneo chiude con il 50% in attacco nonostante il desolante 17% con il quale si presenta Jensen al quale fa da contraltare la prova dei due centrali piemontesi: 75% di Codarin (3 su 4) ed addirittura un rotondo 3 su 3 per Volpato che imprime il 100% sul set. 

Parte meglio Pineto nel secondo set: l'ace di Nikacevic porta gli abruzzesi sul 2-0, mentre l'attacco sull'asticella di un Jensen che fatica ad entrare in gara ed il secondo ace di Santangelo fissano il punteggio sul 5-1. L'Abba sbaglia con Loglisci, Cuneo recupera un break (5-3), ma Jensen sbaglia l'ennesimo attacco dalla seconda linea e Battocchio si vede costretto a chiamarlo in panchina per far posto a Bristot sul 7-3 di Pineto. Si vede anche Botto in attacco, il capitano mette a terra il punto del -2 (7-5), mentre subito dopo Santangelo schiaccia fuori il diagonale che riporta sotto Cuneo (7-6). Il pareggio arriva sul 9-9 con la pipe di Dukic, mentre Botto, a muro su Di Silvestre, firma il punto del sorpasso piemontese (9-10). Break piemontese firmato da Volpato al centro (11-13), ma Santangelo dalla seconda linea riapre momentaneamente i giochi sul 13-13, nuovamente stoppati però dalla buona battuta di Bristot che mettendo in difficoltà la ricezione abruzzese costringe Loglisci all'errore sull'attacco per il nuovo +2 della Puliservice sul 13-15. Cuneo che scappa 14-17 con un altro muro di Volpato, stavolta su Jeroncic e, dopo il time out di Douglas,  Volpato alza ancora le barricate, stavolta su Di Silvestre, con i biancoblu che volano 14-18. Un cartellino rossi al tecnico dell'Abba per proteste vivaci e continue regala un altro punto ai piemontesi (15-19), ma Douglas non si placa e l'arbitro lo espelle. La sua squadra reagisce con rabbia: Santangelo firma due punti consecutivi e sul 18-20 Battocchio decide che è meglio fermare il gioco. Pausa provvidenziale, i suoi riprendono a far punti con Botto per il 18-22 ed il capitano mette a terra anche l'ace che porta la squadra al set ball sul 19-24. Cuneo va sullo 0-2 (20-25) ancora con Dukic.

Nel terzo parziale Battocchio lascia Bristot in diagonale con Sottile. Break ancora per Pineto (4-2) sull'ace di Santangelo, poi raddoppio (6-3) con Jeroncic a muro su Volpato e 7-4 di Loglisci. Cuneo non si scompone e con Codarin che ferma a muro su Santangelo ed un attacco dalla seconda linea di Bristot prima torna sotto 8-7, mentre il punto della parità (8-8) arriva da un altro errore dell'ex opposto di Cuneo che viene sostituito da Msatfli. Il quale però è subito murato da Codarin, mentre Botto piazza il pallonetto che porta la Pulilservice avanti di un break sull'8-10. Ancora Leo Bristot schiaccia la palla del +3 e sull'8-11, c'è il time out di Douglas, ma dopo qualche scambio un grande primo tempo di Volpato  ed un mani e fuori di Dukic portano a +5 il vantaggio dei piemontesi sul 10-15. Arriva un errore in attacco del belga (12-15), ma nelle file di Cuneo Bristot è scatenato e scrive a referto altri due punti personali che portano il vantaggio dei piemontesi a +7 sul 14-21. Pineto recupera tre break (errore di Botto e doppio muro di Nikacevic su Codarin, 18-21), ma Bristot torna a suonare la carica portando Cuneo sul 18-23. Il punto che porta i piemontesi ai Quarti di Coppa Italia lo mette a segno ancora il giovane opposto (19-25): il nono personale.

 

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium