/ Attualità

Attualità | 26 gennaio 2020, 11:38

#4annisenzaGiulio, quattro anni senza verità: a Fossano lo striscione in via Garibaldi

Iniziativa dell'ARCI, in occasione delle manifestazioni che si sono tenute in molte città d’Italia ieri, sabato 25 gennaio

#4annisenzaGiulio, quattro anni senza verità: a Fossano lo striscione in via Garibaldi

25 gennaio 2016, ore 19.41: ultima traccia di Giulio Regeni ancora in vita.

In occasione delle manifestazioni che si sono tenute in molte città d’Italia ieri, sabato 25 gennaio, a Fossano il circolo Arci ha esposto lo striscione a sostegno della campagna per la verità sul caso Regeni.

"Sono passati quattro anni dalla scomparsa del giovane ricercatore italiano - spiegano i promotori dell'iniziativa - e la verità non è ancora venuta a galla perché, come afferma autorevolmente Amnesty International, le autorità egiziane si ostinano a non rendere noti i nomi di chi ha ordinato, di chi ha eseguito, di chi ha coperto e ancora copre il sequestro, la tortura e l'omicidio di Giulio.

I nostri diversi governi, d’altra parte, non hanno saputo chiedere con costanza e fermezza la verità.  L’Arci è a fianco della Famiglia Regeni, di Amnesty International e di tutti coloro che si stanno prodigando perché questo terribile omicidio venga risolto, le responsabilità vengano chiarite e i colpevoli puniti.

Abbiamo esposto, di fronte alla Bottega del Commercio Equo e solidale, in via Garibaldi, lo striscione a sostegno della campagna per la verità sul caso Giulio Regeni. E’ lo stesso striscione che era appeso al balcone del Municipio della nostra città e che l’attuale amministrazione ha deciso di non esporre più in quanto ritenuto “inutile”.

Invitiamo tutti i cittadini che hanno a cuore la verità  e che vogliono contribuire alla campagna, esponendo lo striscione ai loro balconi o finestre,  a contattare la Bottega per concordare i tempi in base a un calendario di prenotazioni.

Ricordiamo, inoltre, che sul sito di AI è possibile firmare  l’appello da inviare al presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi e seguire lo sviluppo della campagna “Verità per Giulio Regeni”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium