/ Motori

Motori | 19 ottobre 2020, 17:11

Disputate a Boves le prove di Campionato Italiano e Coppa del Mondo E-Bike Cross

Tante e combattute le manche, che hanno coinvolto ed entusiasmato il poco pubblico presente

La partenza della gara di Campionato Italiano

La partenza della gara di Campionato Italiano

Boves, 17-18 ottobre. La Two Off ed il Moto Club Drivers Cuneo hanno ospitato, sul Bisalta Motocross Park di Frazione Fontanelle, la quinta ed ultima prova valida per il Campionato Italiano E-Bike Cross e la prova unica di Coppa del Mondo della specialità, ottimamente organizzata dallo Staff della Offroad Pro Racing di Alfredo Lenzoni, in collaborazione con funzionari della Federazione Motociclistica Italiana ed Internazionale.

La E-Bike è entrata solamente quest’anno a far parte delle specialità che fanno capo alla FMI, per cui l’adesione di partecipanti non è stata elevata, infatti a Boves erano presenti solamente venti drivers, contro i trentasette presentatisi al via della prima gara. A contendersi il titolo italiano c’erano comunque tutti i più piloti più quotati.

A questa gare “silenziose”, in quanto si sente il fruscio del motore solamente se si è a distanza ravvicinata, partecipano atleti di tre categorie, la under ed over 35, che hanno corso insieme e la open.

Al sabato, il Direttore di Gara Marco Bazzano, dopo le prove libere e cronometrate della mattina, ha dato il via ad un a serie di manche che hanno visto scendere in pista conduttori delle tre categorie.

Nella Under 25 si è imposto il giovanissimo Under 17 Andrea Pignotti, figlio del Responsabile italiano Supermoto Attilio, che con questo risultato si è aggiudicato l’alloro tricolore, precedendo l’Under 35 Cristian Comastri e l’Under 24 Luca Caramellino, figlio del noto ex crossista Paolo, unico pilota del Moto Cloub Drivers Cuneo, mentre nella Over 35 si è classificato in prima posizione Roberto Fabbri, che si è confermato Campiona Italiano, seguito da Fabrizio Bartolini e Gianni Meschini. La Open è andata allo sloveno Mitja Sorn, che ha distanziato Romano Vicini e Manuel Iacopi. Riccardo Boschi, classificatosi in quarta posizione, ha fatto suo il titolo nazionale di categoria.

Purtroppo le attuali condizioni sanitarie hanno impedito a diversi conduttori stranieri di venire in Italia per poter affrontare la prova unica di Coppa del Mondo, che ha visto ai nastri di partenza solamente undici partecipanti, tra i quali uno sloveno e due francesi, che hanno penato non poco per giungere a Boves, data la mancanza di strade di collegamento, devastate dall’alluvione.

Anche per la Coppa del Mondo di E-Bike Cross le categorie sono tre: la EX1, dove sono presenti mezzi con potenza di 250 Watt, che sviluppano una velocità massima di 25 Km. orari, la EX2, da 500 Watt e 45 Kmh. e la EX Proto, con potenza da oltre 500 fino a 5.000 Watt che portano i mezzi, pesanti sino a 60 Kg., ad una velocità di ben 45 kmh.

Il Direttore di Gara Internazionale, Andrea Barbieri ha dato il via alle gare della domenica, che hanno visto Roberto Fabbri vincere la sua categoria, laureandosi Campione del mondo della classe EX1, precedendo Andrea Pignotti ed Adrien Fretigne mentre Cristian Comastri si è aggiudicato la medaglia d’oro della EX2, lasciandosi alle spalle Manuel Iacopi e Giuliano Boschi. Quarto il sessantacinquenne Romano Vicini, incitatissimo dal poco pubblico presente.   

Il francese Gaylord Soldevila ha conquistato la Coppa del Mondo della categoria EX Proto, dove sono presenti mezzi somiglianti più ad una moto che ad una bicicletta, che ha regolato Riccardo Boschi e lo sfortunato sloveno Mitja Sorn, fermato nella seconda manche dalla caduta della catena.

Una ricca premiazione, effettuata al termine delle due giornate, ha concluso questa bella esperienza, fortemente voluta dal bovesano Claudio Becchis.

Dario Malabocchia

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium