/ Attualità

Attualità | 04 maggio 2021, 19:36

Mondovì, rush finale per la realizzazione del catering inclusivo "BunDaMangé"

La Fondazione Cucine Colte ha dato il via alla campagna di crowfunding per raggiungere l'ultimo step necessario per l'acquisto di un furgone refigerato

Foto generica

Foto generica

La campagna di raccolta fondi della Fondazione Cucine Colte per il catering inclusivo BunDaMangè continua la sua corsa.

Grazie all’accompagnamento fornito dal progetto Dono Scuola della Fondazione CRT, il gruppo di docenti, studenti e genitori che partecipa all’iniziativa ha finora raccolto 24 mila euro in donazioni grazie al contributo di centinaia di persone e di grandi sponsor come la Banca Alpi Marittime di Carrù, il Rotary Club Mondovì, il Lions Club Mondovì Monregalese, il Rotary Club Cuneo 1925 e alcune aziende. 

Per realizzare il catering inclusivo “BunDaMangè” la Fondazione Cucine Colte deve raggiungere la somma di 45 mila euro necessari ad acquistare attrezzature da cucina (posateria, planetarie…), divise per gli studenti lavoratori e un furgone per il trasporto dei cibi che saranno preparati nelle cucine della scuola.

"Per questo obiettivo c’è ancora tanto da fare e pertanto abbiamo dato avvio anche alla campagna di crowdfunding attraverso la quale realizzeremo l’ultimo step necessario per l’acquisto del furgone refrigerato" - spiegano dal progetto "BunDaMangé"

Al link https://www.retedeldono.it/it/mettiamo-in-moto-bundamange si possono effettuare le donazioni tramite Satispay, bonifico o carte di credito.

Per la sua campagna di raccolta fondi pasquale, ancora in atto, “BunDaMangè” ha proposto deliziosi babà in vaso cottura confezionati da docenti e studenti dell’Alberghiero di Mondovì e “spacciati” con la collaborazione e il sostegno di diverse attività commerciali del monregalese: Mondofood, Grigolon, Aragno, Drip Coffee, Caffè Sociale e dei negozi Cit ma Bun, Bottega Altromercato, l’Orto di Peppa, la Trattoria Osteria Nuova ai Carleveri. 

Queste golosità sono andate a ruba anche grazie alla collaborazione con i giovani imprenditori di Argalà, Enrico Giordana e Piero Nuvoloni, che hanno donato il loro prodotto (pastis e liquore allo zafferano) per realizzare due varianti del babà. Grazie a questi deliziosi gadget sono stati raccolti circa 1900 euro che ci fanno sperare ancora nella realizzazione del nostro sogno. 

Ricordiamo che è anche possibile destinare il 5x1000 alla Fondazione Cucine Colte (basta scrivere il codice fiscale 03738010044 nell’apposita sezione del modello Unico o 730 una scelta che può fare anche chi non presenta la dichiarazione dei redditi). 

Per informazioni: fondazionecucinecolte@gmail.com; tel.0174 552249 

Il progetto continua a raccontarsi attraverso nuove pagine social (Facebook e Instagram) della Fondazione Cucine Colte.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium