ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Economia

Economia | 21 maggio 2021, 07:00

ASL Vercelli, attivo bando di concorso per assunzione di un dirigente medico

L'ASL di Vercelli, attraverso i propri canali ufficiali, ha pubblicato un bando di concorso per l’assunzione, a tempo determinato, di un dirigente medico presso la sezione di Nefrologia e Dialisi.

ASL Vercelli, attivo bando di concorso per assunzione di un dirigente medico

L'ASL di Vercelli, attraverso i propri canali ufficiali, ha pubblicato un bando di concorso per l’assunzione, a tempo determinato, di un dirigente medico presso la sezione di Nefrologia e Dialisi. Il bando di selezione sarà attivo fino al prossimo al 3 giugno, data ultima per la presentazione delle iscrizioni alla procedura selettiva da parte degli aspiranti candidati.

I requisiti per accedere alla procedura di selezione

Il bando dell’ASL di Vercelli è finalizzato all’individuazione, per titoli ed esami, di un “Dirigente Medico – Nefrologia, presso la S.C. Nefrologia e Dialisi”, da assumere con contratto a tempo determinato, “in sostituzione di prolungata assenza per maternità”. Nel documento di indizione, sono indicati i requisiti generici e specifici necessari per accedere alla procedura di selezione:

  • cittadinanza italiana;

  • idoneità fisica all’impiego;

  • godimento dei diritti politici;

  • non essere stati dispensati dall’impiego lavorativo presso una pubblica amministrazione;

  • laurea magistrale in Medicina e Chirurgia;

  • specializzazione nella disciplina di riferimento;

  • iscrizione all’Albo dell’Ordine dei medici.

Come specificato nel bando, tali requisiti, per essere considerati validi, devono essere in possesso del candidato alla scadenza del bando stesso.

Come presentare la domanda

La domanda di ammissione alla procedura di selezione può essere inviata soltanto in modalità telematica, attraverso il sito istituzionale www.aslvc.piemonte.it (la procedura si può fare 24 ore su 24). Fatto ciò, il candidato accede alla sezione “concorsi e avvisi” e, in particolare, a quella dedicata ai bandi ancora in corso di validità. Da qui, è necessario cliccare su “iscrizioni online”, da dove si accedere ad una pagina di registrazione in cui inserire i propri dati. Completato questo passaggio, il candidato riceve una e-mail con le credenziali personali provvisorie; effettuato il primo accesso, è necessario sostituire la password provvisoria con una segreta, scelta dall’utente stesso. Dopo aver completato la compilazione, bisogna stampare la domanda, sottoscriverla e inviarla, allegandola online tramite la funzionalità “upload”.

Il calcolo del punteggio e la formazione della graduatoria

I titoli ed le prove d’esame che permetteranno all’ente di individuare la risorsa da assumere saranno valutati da un’apposita commissione d’esame, che potrà assegnare ad ogni candidato un massimo di 100 punti (20 per i titoli e 20 per ciascuna prova prova d’esame); la prova orale viene considerata come superata al raggiungimento di un punteggio minimo pari a 14 su 20.

Le prove d’esame previste dal bando di concorso sono tre:

  • prova scritta, ovvero “relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa”;

  • prova pratica, incentrata su procedure tecniche e sulla valutazione della manualità del candidati nell’espletamento delle stesse; in aggiunta, il candidato dovrà comunque illustrare per iscritto anche la prova tecnica;

  • prova orale: colloquio inerente alle tematiche delle discipline a concorso.


La graduatoria finale verrà stilata in base al punteggio ottenuto dai singoli candidati nello svolgimento delle prove prevista dalla procedura di concorso; in particolare, come specificato dal bando, i 100 punti che la commissione esaminatrice può attribuire a ciascun candidato sono così ripartiti:

  • un massimo di 20 punti per i titoli;

  • un massimo di 30 punti per la prova scritta e quella pratica;

  • un massimo di 20 punti per la prova orale.

La valutazione dei titoli, invece, viene effettuata tenendo conto dei seguenti parametri: 10 punti per i titoli di carriera, 3 punti per quelli accademici e per le pubblicazioni scientifiche, 4 punti per il curriculum professionale e formativo. Come per qualsiasi altra procedura concorsuale, un’adeguata preparazione teorica o, nel caso di professionisti con esperienza sul campo, un buon ripasso per affrontare al meglio le prove di selezione. A tale scopo, è possibile reperire online, tramite portali specializzati come Libri e Concorsi, una vasta gamma di testi preparatori, che vanno dai manuali per OSS a quelli più generici per preparare qualsiasi preselettiva di un concorso pubblico.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium