/ Attualità

Attualità | 24 maggio 2022, 17:19

Rapporto Cuneo 2022, Gribaudo (PD): “Orgoglio Granda, ora avanti con inclusione sociale e infrastrutture”

"Serve compattezza e lavoro di squadra tra le istituzioni per dare alla Granda le infrastrutture di cui ha bisogno"

Chiara Gribaudo

Chiara Gribaudo

La Provincia di Cuneo ha recuperato in buona parte dalla crisi economica scatenata dalla pandemia. Il 2021 ha fatto registrare ottimi dati di crescita e recupero dell’attività industriale, dell’export e dell’occupazione. Lo ha certificato il “Rapporto Cuneo 2022”, curato dalla Camera di Commercio di Cuneo e presentato ieri mattina.

Rispetto al 2020 il Pil della Granda è aumentato dell’8,4% sul 2020 facendo ancora meglio del Piemonte cresciuto del 7,8%. A trainare sono soprattutto i settori del tessile, del metalmeccanico e del legno. Positivi anche gli indicatori relativi al valore aggiunto, al tasso di sopravvivenza delle imprese e al tasso di occupazione degli impianti. Non ha ancora recuperato completamente rispetto al periodo pre-pandemia il settore del turismo, tuttavia le aspettative sono molto buone. Ed è in questo comparto che si concentrano le imprese giovanili e femminili, anch’esse ancora in una fase di ripresa (rispetto al 2019 si contano meno 327 aziende femminili e meno 84 giovanili.

Anche se da remoto, ho appreso con piacere ed orgoglio, pur con la dovuta prudenza dettata dal momento, i dati del Rapporto Cuneo e la disamina condotta da Sarah Bovini e Livia Simongini. Questo dimostra ancora di più che la nostra provincia è terra di eccellenza, competenza, qualità e cultura del lavoro che ci consente di superare momenti durissimi come gli ultimi due anni e di primeggiare in Piemonte e non solo. Abbiamo tutte le carte per poter spingere ancora di più sull’inclusione e chiudere il divario lavorativo con giovani e donne. L’occupazione femminile nella nostra provincia è del 62,3%, oltre 10 punti in più rispetto alla media nazionale ma anche 10 in meno rispetto al tasso di occupazione maschile che è al 76,7%. Possiamo e dobbiamo migliorare la partecipazione femminile al lavoro ed esser modello di sviluppo sostenibile per il nostro Paese” lo dichiara la deputata dem Chiara Gribaudo.

Bene anche i dati relativi all’export che aumenta del 15,5% rispetto al 2020 e del 7,8% sul 2019. Una grande dimostrazione di resilienza delle imprese locali che riescono a esportare le loro merci in tutto il mondo nonostante le note difficoltà dei collegamenti del territorio, come sottolineato in apertura anche dal Presidente di Camera di Commercio Cuneo Mauro Gola.

I collegamenti sono una questione fondamentale, aggravata dai ritardi cronici legati ad alcune grandi opere che il nostro territorio aspetta da anni. Su questo punto – conclude Gribaudo - serve compattezza e lavoro di squadra tra le istituzioni per dare alla Granda le infrastrutture di cui ha bisogno per produrre ricchezza per il Piemonte e tutta l’Italia”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium