ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 29 giugno 2022, 07:15

Bra: «Che fine ha fatto l’acquisto dello scalo merci?» La minoranza chiede lumi, il sindaco risponde

In Consiglio la richiesta di Davide Tripodi: «A che punto è l’iter e cosa se ne intende fare in concreto?». Fogliato: «Incontri in corso con Rfi. L’intenzione è realizzare un’opera compatibile con la destinazione del sito, quali un’area di parcheggio»

Davide Tripodi, consigliere di minoranza

Davide Tripodi, consigliere di minoranza

L’area dell’ex scalo merci ferroviario di via Trento e Trieste a Bra torna al centro del dibattito politico a Bra. A partire da un’interrogazione presentata con alcuni colleghi di minoranza durante l’ultimo Consiglio comunale, il consigliere Davide Tripodi ha sottolineato come su questo fronte si sia verificata "una vittoria di tutto il centrodestra attraverso anche un comitato spontaneo, con cui i concittadini hanno raccolto un grande numero di firme per evitare la costruzione di una scuola in quel luogo, come era nel programma dell’Amministrazione". Ha dunque poi chiesto qual è l’attuale situazione in merito all’iter di acquisizione e cosa l’Amministrazione intende fare in concreto.

Ha risposto il sindaco Gianni Fogliato: "Come è noto, l’acquisizione dell’area è inserita nella programmazione degli investimenti comunali, con finanziamento tramite mutuo. Tra Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) e il Comune è infatti attivo un protocollo d’intesa con scadenza a fine dicembre 2023, che rimarca l’intenzione di cessione dell’area da una parte e di acquisizione dall’altra. Nel corso di questi mesi, si sono svolti svariati incontri con Rfi, che sta reperendo i finanziamenti per interventi propedeutici alla cessione. L’intenzione dell’Amministrazione è compiere un’opera di urbanizzazione compatibile con la destinazione del sito, quali un’area di parcheggio con relativa viabilità di collegamento e inserimento di alberate tra gli stalli".

Tripodi ha dunque ringraziato il primo cittadino per il suo chiarimento aggiungendo però di non aver capito quali potrebbero essere i tempi di realizzazione e chiedendo celerità su questo fronte, il quale "tocca un’ampia porzione della nostra città. È il momento di velocizzare il tutto per dare in maniera concreta alcune idee per verificarne efficacia, attuabilità e tempistiche. La nostra città ha un forte problemi di parcheggi in quella zona, che potrebbe essere una manna dal cielo anche per alcune problematicità presenti ormai da tanto tempo", il suo commento.

Non è poi seguita ulteriore replica da parte del sindaco né da altri consiglieri presenti, e la seduta è così proseguita con i successivi punti all’ordine del giorno.

Luca Sottimano

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium