/ Attualità

Attualità | 01 febbraio 2023, 10:37

Cuneo, il "Grandis" fa memoria

In occasione della Giornata della Memoria, i maturandi hanno partecipato ad un incontro organizzato dalla scuola, presso la sala Einaudi della Provincia

Paolo Monaco con il reduce Giuseppe Falco

Paolo Monaco con il reduce Giuseppe Falco

Il giorno 27 gennaio 2023,in occasione della Giornata della Memoria, i maturandi hanno partecipato ad un incontro organizzato dalla loro scuola, l'IIS "S. Grandis" di Cuneo, presso la sala Einaudi della Provincia.

Numerosi i relatori intervenuti, fra i quali, il prof. Garelli che ha aperto l’incontro soffermandosi sull’importanza di unire alla memoria, che è esperienza collettiva, la riflessione che ci rende più consapevoli dell'importanza del passato. Sono stati narrati gli avvenimenti storici della Shoah e la ritirata di Russia chiarendo il processo che li ha generati e sottolineandone le differenze. L’intervento di Bella Rottenberg ha sottolineato ulteriormente l’unicum costituito dalla Shoah raccontando la storia di suo padre, ebreo polacco fuggito in Francia e scampato al campo di sterminio.

Ermanno Giraudo è intervento sul tema della Shoah raccontando l’esperienza di Isacco Levi, ragazzo ebreo di Saluzzo scampato allo sterminio ed entrato nelle bande partigiane dopo l’8 settembre del 1943.

Ughetta Biancotto ha ricordato la figura di Lorenzo Perrone, muratore fossanese, trasferito ad Auschwitz per lavorare per una ditta che si occupava di espandere il campo di concentramento e che divenne amico di Primo Levi aiutandolo a sopravvivere cedendogli parte della propria razione di cibo, di abiti pesanti e sostegno morale; il suo coraggio gli valse il riconoscimento di “giusto fra le nazioni”.

Per completare il quadro storico agli studenti, si sono affiancate testimonianze sulla ritirata di Russia come quella di Giuseppe Falco, classe 1921, reduce di quella terribile esperienza; il Sig. Petracca e il prof. Merenda hanno stimolato la platea alla curiosità rivolta ai fatti del passato: non c'è futuro senza memoria.

Nella stessa giornata le classi 4F e 4G hanno assistito allo spettacolo “Tracce di Memoria” di Matteo Corradini presso il Teatro Toselli di Cuneo.

Gli altri studenti, su invito della Dirigente “al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati” (art.1), hanno seguito lezioni crate dal corpo docente inerenti all’argomento.

Alle ore 12.00 l'IIS "S. Grandis" ha osservato un minuto di silenzio in tutte le classi.

Si ringraziamo i relatori per la disponibilità data, i ragazzi per la partecipazione, Photorec Boves per la stampa degli attestati e la Provincia di Cuneo per la disponibilità degli spazi.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium