ELEZIONI REGIONALI
 / Cronaca

Cronaca | 12 maggio 2024, 08:05

Atti intimidatori a Viola: cartello con la scritta "pericolo di morte" sull'auto dell'imprenditore Marco Bozzolo

Il fatto è stato segnalato ai Carabinieri ed è stata sporta denuncia contro ignoti

Atti intimidatori a Viola: cartello con la scritta "pericolo di morte" sull'auto dell'imprenditore Marco Bozzolo

Desta stupore e lascia l'amaro in bocca la notizia del ritrovamento, mercoledì 8 maggio, a Viola Castello, di un cartello intimidatorio lasciato sul parabrezza del mezzo aziendale dell'imprenditore Marco Bozzolo. 

Il cartello recava la scritta "pericolo di morte", accompagnata da un teschio, come quelli che generalmente si vedono affissi nei pressi dei pali per l'alta tensione.  

"È stata una situazione davvero spiacevole - racconta Bozzolo - ho provveduto a sporgere denuncia contro ignoti ai Carabinieri dopo che in paese altre persone hanno subito atti intimidatori; questo fa pensare che non si tratti di una semplice 'bravata'. Un fatto che lascia l'amaro in bocca perché siamo una piccola comunità di montagna, ci conosciamo tutti e siamo in molti a darci da fare per mantenere vivo il paese dove, di recente, si sono trasferiti anche diversi giovani. Abbiamo costituito anche un'associazione culturale che opera proprio con questi obiettivi. Voglio pensare positivo perché il nostro è un bel paese e sono tante le persone che lo rendono un posto bello e piacevole. Una cosa è certa: il ripudio alla violenza, alla vigliaccheria e alla prevaricazione è - e deve essere - assoluto". 

Ignoti, al momento, gli autori del gesto e le motivazioni. Sui fatti indagano le Forze dell'Ordine che intensificheranno i controlli sul territorio. 

Arianna Pronestì

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium