/ Monregalese

Che tempo fa

Cerca nel web

Monregalese | sabato 06 febbraio 2016, 13:02

Kabir Bedi e Andrea Cocco a Bossea per il film "The Broken Key" (Guarda la gallery)

I due attori hanno recitato all'interno delle grotte e sono rimasti affascinati dalla loro bellezza incontaminata. Tante le foto scattate e gli autografi firmati a fine giornata. Ecco le loro dichiarazioni in esclusiva

Kabir Bedi e Andrea Cocco a Bossea per il film "The Broken Key" (Guarda la gallery)

145 scene in totale, circa 80 minuti di film con dialoghi in lingua inglese rigorosamente doppiati in italiano e 7 mesi di lavorazione. Questi sono solo alcuni dei numeri che contraddistinguono "The Broken Key", letteralmente "La chiave spezzata".

Il thriller esoterico, frutto della genialità del regista torinese Louis Nero, verrà proiettato in anteprima a Torino in autunno (la data precisa si conoscerà soltanto a fine febbraio, al termine della fase di montaggio). Una produzione che acquisirà dimensione mondiale e verrà distribuita in tutte le sale cinematografiche dell'orbe terracqueo.

Alcune riprese sono state effettuate nel Monregalese, in particolare nelle grotte del Caudano e di Bossea, dove in questi giorni ha recitato anche l'attore Kabir Bedi, il quale ha soggiornato presso l'hotel "Miramonti" di Frabosa Soprana. "Sandokan" è recentemente convolato a quarte nozze con la consorte Parveen Dusanj e quest'oggi partirà alla volta delle Maldive per godersi una meritata luna di miele, durante la quale potrà trovare ristoro e ricaricare le batterie in seguito alle ultime fatiche lavorative.

Dopo la prima giornata di riprese a Frabosa Sottana, ieri la troupe ha utilizzato come location per la scena clou dell'intero lungometraggio la cascata del Lago di Ernestina all'interno della grotta di Bossea, raggiungibile dopo un'ascesa quasi verticale che consta di 650 gradini. Gli attori Kabir Bedi e Andrea Cocco (vincitore dell'undicesima edizione del "Grande Fratello") sono stati impegnati per 9 ore consecutive e al termine dell'ultimo ciak, tra un autografo e l'altro, hanno confidato le loro impressioni.

"Le grotte di Bossea sono di una bellezza incredibile - ha asserito estasiato il 70enne indiano -, non immaginavo fossero così. Nonostante il ritmo frenetico osservato negli ultimi giorni, non sono stremato: io mi stanco solo quando non lavoro".

"Kabir è rimasto affascinato dall'aspetto mistico di questo luogo - ha aggiunto Claudio Camaglio, il gestore delle grotte che insieme a Tiziana e Patrizia ha assecondato ogni tipo di richiesta della produzione -. Ha scattato moltissime fotografie e prima di uscire dalle grotte si è voltato un'ultima volta a fissarle, quasi a voler rivolgere loro un saluto. Ha apprezzato molto la nostra terra e ha scoperto un nuovo amore... caseario: adora il formaggio Raschera".

Anche l'ex gieffino Cocco è stato folgorato dalla maestosità del complesso carsico di Bossea: "È la prima volta che mi capita di lavorare in grotta e nel giro di 48 ore ho avuto la fortuna di visitarne due davvero stupende. Quest'oggi il mio smartphone ha catturato 143 istantanee, è stata un'esperienza inenarrabile. Spero davvero di poter fare ritorno qui in veste di turista per godere appieno di questi capolavori della natura".

Oltre a Frabosa Sottana e Frabosa Soprana, le telecamere hanno effettuato riprese anche presso la Sacra di San Michele, l'isola d'Elba, Saliceto, Torino e svariati luoghi del Piemonte.

 

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore