/ Curiosità

Spazio Annunci della tua città

In ottime condizioni! Includo bauletto e 2 caschi taglia M e S. Visibile a Pinerolo. Per info contattatemi al n....

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Km reali iscritta ASI con CRS (possibilita` di pagare meno di assicurazione e dal 2020 tariffa ridotta anche sul bollo)...

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Che tempo fa

Cerca nel web

Curiosità | domenica 19 marzo 2017, 15:09

Olimpiadi delle Neuroscienze: i ragazzi di Alba sono imbattibili

Sul podio tre studenti albesi e tre di Novara. Con oltre 600 ragazzi di 31 scuole in gara il Piemonte è la regione con più adesioni. In tutta Italia oltre 6mila studenti in 200 scuole

 Imbattibili Novara e Alba, ancora sul podio della finale regionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze che si è svolta oggi al Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino. Alessia Mittino (18 anni, classe V) del Liceo Scientifico Antonelli di Novara (sul podio per il quarto anno di fila), Bianca Slivinschi (18 anni, classe V) e Simone Buccola (anche lui 18 anni, classe V) del Liceo Classico Govone di Alba (vincitore per il secondo anno) sono i tre vincitori tra i 150 studenti in gara, i migliori 5 selezionati tra gli oltre 600 di 31 scuole superiori piemontesi che hanno svolto la prova locale nelle scuole il 17 febbraio.

Novara fortissima in Neuroscienze con gli studenti del liceo scientifico Antonelli, vincitore della finale nazionale nel 2014 con Anna Pan (sesta classificata alla finale internazionale di Washington, prima tra gli studenti europei) e nel 2015 con Luca Inguaggiato (dodicesimo alla finale australiana).

Gli studenti si sono cimentati con cruciverba a gruppi, domande a scelta multipla e infine a risposta diretta, ovviamente su temi di neuroscienze come memoria, emozioni, stress, invecchiamento e le malattie del sistema nervoso. I tre vincitori conquistano la finale nazionale, in programma al CNR di Catania il 5 e 6 maggio. Il vincitore, che rappresenterà l'Italia, riceve una borsa di studio per partecipare alla competizione internazionale che si terrà a Washington ad agosto.

In Piemonte la gara è organizzata da Marina Boido, ricercatrice del NICO - Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi e Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Torino.

 “Siamo davvero colpiti dalla crescente partecipazione alle Olimpiadi di Neuroscienze: quest’anno il Piemonte è la regione in Italia con il maggior numero di scuole iscritte – commenta Marina Boido del NICO - Università di Torinoma il miglior risultato per noi è trasmettere agli studenti come la ricerca scientifica sia impegno e dedizione, ma soprattutto passione e curiosità

Le Olimpiadi delle Neuroscienze - che per questa ottava edizione hanno coinvolto in Italia oltre 6 mila studenti in 200 scuole - sono le fasi locali e nazionali della International Brain Bee, la competizione che mette alla prova oltre 30 mila studenti in 30 nazioni sul grado di conoscenza nel campo delle neuroscienze.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore