/ Attualità

Attualità | 21 gennaio 2020, 15:01

Cuneo, cimitero per animali di affezione: "Dall'amministrazione scarsa sensibilità dimostrata verso chi ama il proprio animale"

Ieri sera (lunedì 21 gennaio) la discussione dell'ordine del giorno presentato dal MoVimento 5 Stelle; Luca Pellegrino: "L'amministrazione non intervenga direttamente ma si dimostri aperta alle iniziative di privati e associazioni"

Foto generica

Foto generica

Non ha superato il responso dei consiglieri comunali di Cuneo – 17 voti a sfavore su 26 - la proposta di ordine del giorno presentata nella serata di ieri (lunedì 20 gennaio) dai consiglieri comunali del MoVimento 5 Stelle: al centro, l’idea di impegnare l’amministrazione comunale della città al sostegno di progetti di realizzazione di un cimitero per animali d’affezione.

Aderisco molto volentieri a questo ordine del giorno, è un tema che non può prescindere dal fatto che chi giudica abbia o meno un animale di affezione. Io ho il piacere e la fortuna di sapere cosa significhi avere uno o più animali che donano incondizionatamente amore ed empatia; credo che umanizzare gli animali sia sbagliato, ma rendergli la dignità che merita, specie una volta morto, sia doveroso” ha sottolineato il consigliere dei Moderati Alberto Coggiola, recentemente uscito dalla coalizione di maggioranza.

D’accordo anche Ugo Sturlese: “Dobbiamo superare la deriva antropocentrica degli ultimi anni. Credo questa proposta, nei termini in cui è prevista dalla legge regionale 39 del 2000, sia ottima proprio in questo senso”.

I dubbi esposti dal consigliere Luca Pellegrino, però, sono quelli che hanno giocato il ruolo maggiore nella votazione finale: “Nei casi già esistenti in provincia non sono state coinvolte direttamente le amministrazioni comunali ma i privati: riteniamo quindi che non sia compito della città realizzare il progetto in prima persona, ma piuttosto dimostrarsi aperta alle eventuali iniziative sul tema”.

A seguito della votazione sfavorevole i pentastellati Silvia Cina e Manuele Isoardi hanno rilasciato una dichiarazione ufficiale a commento: “Chiedevamo un impegno molto semplice, di individuare di concerto con le associazioni ambientaliste e quelle di tutela degli animali un terreno adatto per realizzare il progetto, nel rispetto delle leggi e regolamenti. Dispiace la scarsa sensibilità dimostrata verso chi ama il proprio animale e dispiace che venga disattesa anche la legge regionale che li prevede”.

simone giraudi

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium