ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 29 settembre 2015, 16:33

Sui luoghi della Resistenza, con la Sezione ANPI di Mondovì

Il 26 e 27 settembre: meta il Lago Trasimeno

Sui luoghi della Resistenza, con la Sezione ANPI di Mondovì

Il 26 e 27 settembre si è svolta l’annuale visita ai luoghi della Resistenza organizzata dalla Sezione ANPI di Mondovì, che, in questa occasione, ha avuto come meta il Lago Trasimeno. Sono state due giornate molto intense che i cinquanta partecipanti hanno vissuto con interesse ed entusiasmo. Numerose le località visitate: Tuoro, Castiglione del Lago, Paciano, Passignano. Sul territorio del comune di Tuoro si svolse una delle più sanguinose battaglie dell’antichità: la battaglia del Trasimeno fra i Romani e i Cartaginesi, capitanati da Annibale, avvenuta all’alba del 21 giugno del 217 a.c. Nel piccolo borgo di Sanguineto, dove si svolse il terribile scontro, grazie all’associazione Legio Prima Taurus, è stato realizzato un percorso annibalico, un vero e proprio museo a cielo aperto, dove pannelli esplicativi, situati in dodici stazioni di sosta, forniscono approfondimenti sulla battaglia e sulla storia dei luoghi. In una di queste piazzole il nostro gruppo è stato accolto da rappresentanti della Legio Prima Taurus, in costumi d’epoca, che hanno raccontato le fasi della battaglia e descritto i tipi di armamento dei due eserciti, coinvolgendo anche alcuni dei presenti. Un altro luogo davvero interessante è stato Paciano, delizioso borgo medioevale, accuratamente recuperato, e magistralmente presentato dall’appassionata guida Oriano Spadoni. Durante la visita i partecipanti hanno avuto la gradita sorpresa di incontrare il Conte Buitoni, discendente della famiglia fondatrice dell’omonimo pastificio, che abita nello storico palazzo avito. Altra piacevole tappa è stata quella all’Isola Maggiore, che è l’unica abitata del lago, anche se da un esiguo numero di persone. L’isola conserva ancora il suo aspetto originario e, a testimonianza del suo passato, ci sono le antiche chiese parrocchiali di San Michele Arcangelo e San Salvatore, di particolare interesse è pure il Museo del Merletto, che raccoglie pregiati esempi di manufatti in “pizzo d’Irlanda”.

Nell’occasione sono stati deposti due omaggi floreali sui luoghi che ricordano episodi della Guerra di Liberazione, uno nel paese di Paciano e l’altro sull’Isola Maggiore, davanti alla casa di Vincenzo Paci, che fu barbaramente ucciso dai tedeschi, alla ricerca di partigiani e di una radio trasmittente, insieme al figlio e al genero.

L’ANPI “ringrazia il sindaco di Tuoro, Patrizia Cerimonia, che ha salutato il gruppo all’arrivo a Tuoro e i rappresentanti della Pro Loco e dell’ANPI locale per l’accoglienza e il supporto logistico dato”.

R.G.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium