ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Cronaca

Cronaca | 28 novembre 2018, 12:29

Sarà giudicato ad Aix-en-Provance il "passeur" 19enne: pronti a manifestare i "No Border" d'Italia e Francia

La seduta si terrà mercoledì prossimo: il giovane è già stato condannato a 3 mesi di reclusione dal tribunale di Nizza

Foto generica

Foto generica

Torneranno a manifestare i ‘solidali’ della Val Roya, che saranno sicuramente affiancati da compagni della Costa Azzurra e dall’Italia, per protestare di fronte al tribunale di Aix en Provence, che dovrà giudicare un 19enne incensurato, che stava trasportando 4 migranti nel giugno del 2017, tra Saorge e Breil sur Roya, al confine con l’Italia.

Dopo l’arresto, da parte della Polizia francese che da tempo sorveglia con grande attenzione le zone di confine in Val Roya, il 2 ottobre scorso il 19enne, Raphael Faye-Prio, è stato condannato a 3 mesi dal Tribunale di Nizza, con pena sospesa.

Secondo quanto affermato dall’associazione ‘Roya Cytoienne’, i 4 migranti per tutta la durata del fermo di polizia, non hanno beneficiato dei servizi di un interprete come richiesto dalla legge. 

Mercoledì prossimo è prevista l’udienza al Tribunale di Aix en Provence, proprio per questo i ‘solidali’ ed i ‘No Border’ francesi hanno lanciato un appello per far sentire la propria voce, di fronte al tribunale d’Appello: “Siamo certi – evidenzia l’associazione – che verrà fatta giustizia e verrà fatto rispettare lo stato di diritto, come ricordato dal Consiglio costituzionale nella sua decisione del 6 luglio scorso, che ha dedicato il principio costituzionale di fratellanza, affermando il principio della libertà di aiutare gli altri per scopi umanitari, a prescindere dalla legittimità della sua permanenza nel paese”.

redazione sanremonews

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium