/ Cronaca

Cronaca | 30 settembre 2019, 18:06

Limone Piemonte, cliente diffamò i titolari di un albergo: condannato a sei mesi di reclusione

I fatti risalgono all’agosto 2017, l’imputato li aveva definiti “evasori fiscali”

Limone Piemonte, cliente diffamò i titolari di un albergo: condannato a sei mesi di reclusione

Nell’agosto 2017 fratello e sorella titolari di un albergo di Limone Piemonte avevano denunciato un cliente, che dopo aver pernottato presso la loro struttura, aveva inviato mail dal contenuto diffamatorio alla Polizia Locale, all’ATL e al Comune, apostrofando il proprietario dell’hotel come “un ignorante e un evasore fiscale”.

L’uomo, un turista di nazionalità svizzera a processo è stato condannato questa mattina dal tribunale di Cuneo per diffamazione a 6 mesi e 10 giorni di reclusione, contro i 4 mesi chiesti dall’accusa. Il giudice gli ha però concesso il beneficio della sospensione condizionale della pena.

La titolare dell’albergo aveva raccontato che il cliente, dopo il pernottamento, aveva pagato “senza però ritirare la ricevuta fiscale da noi regolarmente emessa”. Quella stessa sera aveva telefonato “urlando improperi, dicendo che ci faceva vedere lui le norme sui parcheggi e sull’antiterrorismo e che ci avrebbe messo una bomba; io mi sono spaventata e ho messo giù. Poi abbiamo saputo che aveva mandato una mail anche alla Polizia Locale, all’ATL e al Comune”.

Il fratello aveva spiegato che c’era stata una discussione sulla questione del parcheggio: “Gli avevo scritto scusandomi, ma gli avevo anche fatto presente che aveva fumato in camera sebbene fosse vietato. Lui rispose che la stanza faceva schifo e che ero il classico italiano di m. che lavora in nero perché non gli avevo fatto la ricevuta. Tutte cose false, ma ero disposto a soprassedere finché non ho scoperto che aveva inoltrato la mail anche ad altri: il paese è piccolo, noi costruiamo la nostra attività anche sulla reputazione”.





Monica Bruna

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium