/ Attualità

Attualità | 29 giugno 2020, 17:45

Le associazioni ambientaliste sui campeggi ad Acceglio: nuove proposte per la salvaguardia delle bellezze dell'alta valle Maira

Riceviamo e pubblichiamo

Le associazioni ambientaliste sui campeggi ad Acceglio: nuove proposte per la salvaguardia delle bellezze dell'alta valle Maira

Le Sorgenti del Maira e le Cascate Stroppia ad Acceglio, proprio per la loro bellezza e unicità, sono state inserite nell’elenco dei SIC (Siti di interesse comunitario) e ZSC (zona speciale di conservazione), cosa che impone il rispetto di regole ben precise per la loro fruizione. La presenza dei campeggi, così come gestiti fino allo scorso anno, non è compatibile con la normativa europea che regolamenta i territori di spiccato pregio ambientale e paesaggistico.  

Proprio per salvaguardare le bellezze dell’alta valle Maira, sollecitati da tempo da molti fruitori della valle e prima che fossero presentati esposti alla Magistratura, a gennaio scorso abbiamo scritto al Sindaco, segnalando le problematiche e chiedendo interventi risolutivi. Purtroppo le vicende Coronavirus hanno rallentato ogni decisione e si è arrivati solo a fine giugno ad affrontare il problema.

Venerdì 26 giugno ad Acceglio si sono incontrati i rappresentanti del parco Alpi Marittime, ai quali spetta la gestione dei SIC provinciali, le associazioni ambientaliste e l’amministrazione comunale, che ha presentato il progetto di sistemazione dell’area Sorgenti del Maira: verranno smantellate le brutte strutture presenti, si provvederà a realizzare un fitodepuratore per le acque di scarico, verranno eliminate le roulotte che creavano un forte impatto paesaggistico e verrà costruito un locale di servizi, ma fuori della zona più delicata, una rara cenosi di “muschi calcarizzanti”, che verrà adeguatamente protetta.

Nei mesi scorsi, vari articoli di stampa hanno presentato l’intervento delle associazioni ambientaliste in modo negativo, quasi fosse nostra intenzione danneggiare il turismo in valle Maira. Assurdo. Purtroppo, da più parti, si continua a considerare la tutela dell'ambiente come una limitazione alle attività turistiche, quando in realtà è proprio la tutela dell'ambiente e del paesaggio a garantire che un territorio sia meta di turismo.

Continueremo a seguire gli sviluppi del progetto e a dare la nostra collaborazione.

 

 

Bruno Piacenza – Presidente Legambiente Cuneo

Domenico Sanino – Presidente Pro Natura Cuneo

Silvio Galfrè – Presidente Lipu Cuneo

Albino Gosmar – Presidente Cuneo Birding

Lettera firmata

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium