/ Attualità

Attualità | 21 ottobre 2020, 17:09

E-Mobility, l’istituto Vallauri di Fossano capofila di un futuro sostenibile (FOTO)

Siglato l’accordo di fondazione che coinvolge 13 istituti e del quale la scuola fossanese ne è promotore

E-Mobility, l’istituto Vallauri di Fossano capofila di un futuro sostenibile (FOTO)

Si è tenuta questa mattina, mercoledì 21 ottobre, la conferenza che ha visto impegnato l’istituto superiore Vallauri nel siglare l’accordo fra le scuole per la mobilità sostenibile nella didattica.

Un progetto ambizioso, quello del professor Claudio Cavallotto,  di carattere regionale ma che ben presto si espanderà in tutta la penisola.

L’accordo siglato tra gli istituti sancisce un primo passo verso un futuro, sempre più prossimo, che è quello del trasporto sostenibile e al quale la scuola vuole far arrivare i giovani pronti e preparati.  La conferenza, svoltasi in maniera telematica, ha visto una nutrita schiera di rappresentanti e istituzioni del territorio.

Il progetto della rete fra le scuole nasce essenzialmente per garantire un alto livello di formazione per docenti e studenti, per favorire rapporti sinergici fra istituzioni scolastiche con progetti comuni e per incrementare i rapporti tra scuole e aziende.

I 12 istituti tecnici che hanno voluto sostenere il Vallauri nell’iniziativa E-Mobility sono: Volta di Alessandria, Delpozzo di Cuneo, il Nuovo Olivetti di Ivrea e il Nervi di Novara più il Majorana, Grassi, Maxwell, Pininfarina, Peano, Romolo Zerboni, Giulio Natta e Birago del torinese.

Ha portato i saluti del Comune l’assessore alla cultura Ivana Tolardo: ”come amministrazione, siamo molto vicini a queste iniziative, vogliamo confermare la nostra partecipazione e il nostro sostegno. C’è la volontà di continuare questo tipo di collaborazione ma anche di appoggiare tutte le iniziative che si collegano a questa tematica”

“Senza percepire l’urgenza di questi interventi, c’è il rischio di conseguenze irreversibili - esprime il preside del Vallauri Paolo Cortese - questo convegno non è stato rimandato, nonostante le condizioni, perché proprio in questo momento dobbiamo cogliere l’occasione che la sostenibilità è importante ed ha una priorità che non può essere rimandata” .

Il dirigente scolastico ha poi voluto sottolineare come la scuola sia lo strumento più potente che si possa attivare per creare un futuro sostenibile.

Partner fondamentali di questo progetto sono stati MOTUS-E e ANPAL Servizi.

MP

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium