/ Saluzzese

Saluzzese | 29 ottobre 2020, 07:29

Progetti Erasmus KA229: la scuola primaria di Sampeyre ha ottenuto l’approvazione

L’argomento su cui si impegneranno gli alunni ed i docenti delle scuole coinvolte è la necessità della protezione delle specie animali selvatici specifici di ciascun territorio, in relazione alla coabitazione ed alla condivisione degli spazi occupati dall’uomo

Progetti Erasmus KA229: la scuola primaria di Sampeyre ha ottenuto l’approvazione

Nell’Istituto Comprensivo Venasca-Costigliole è istituita da tempo la Commissione Erasmus composta da quattro docenti di scuola primaria e secondaria di 1° grado. Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. Il compito della Commissione è la redazione di progetti e la presentazione delle relative candidature, al fine di ottenere i finanziamenti comunitari per l’attuazione di programmi didattici in sinergia con altre scuole di Paesi europei.

I componenti della Commissione, lavorando assiduamente, hanno sviluppato tre diversi progetti candidati al programma Erasmus+ nella primavera del 2020. Il lavoro svolto è stato riconosciuto dall’approvazione del progetto europeo KA229 dal titolo “Retisser les liens entre l’homme et le vivant”, redatto per la Scuola primaria di Sampeyre dall’insegnante Fina Emanuela. Il piccolo plesso di montagna avrà quindi la possibilità di avviare uno scambio didattico fin da ora con le scuole di Braga in Portogallo, di Rethymnon a Creta e di Mollans in Francia.

L’argomento su cui si impegneranno gli alunni ed i docenti delle scuole coinvolte è la necessità della protezione delle specie animali selvatici specifici di ciascun territorio, in relazione alla coabitazione ed alla condivisione degli spazi occupati dall’uomo. Si analizzerà l’influenza di quest’ultimo sull’ambiente e, in particolare, gli effetti del sovraffollamento turistico sulla flora e sulla fauna. Sono previsti incontri sul territorio con allevatori, associazioni di protezione della natura, di parchi regionali e nazionali.

La metodologia di relazionarsi con altre realtà all’estero favorirà l’apprendimento della lingua inglese, attraverso la trattazione di argomenti rivolti alla problematica ambientale. Vista la particolarità della presenza del lupo sull’arco alpino, gli alunni di Sampeyre si dedicheranno alla conoscenza degli animali selvatici e saranno guidati alla scrittura di racconti e testi espositivi per spiegare agli studenti delle tre scuole estere del progetto le caratteristiche faunistiche del nostro ambiente. Le altre scuole presenteranno le loro risorse e peculiarità. Di questa attività didattica verranno creati video e documenti sonori, drammatizzazioni e questionari, quiz divertenti da scambiare tra i vari paesi.

Il progetto prevede inoltre viaggi-studio di più giorni per gruppi di alunni e docenti, all’interno dei paesi partner. Questa parte verrà attuata quando consentito dalla situazione legata all’emergenza Covid.

L’istituto è attento agli eventi di interazione tra l’ambito europeo e il territorio circostante, infatti di recente l’ins. E. Fina ha preso parte all’evento on-line ErasmusDay. In questa occasione i referenti di vari istituti scolastici piemontesi hanno esposto le loro diverse esperienze, sia in ambito di progettazione, sia in riferimento a progetti già realizzati.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium