/ Economia

Economia | 29 gennaio 2021, 15:00

Lavorazione lastre o pannelli in plexiglass

Tra i materiali più apprezzati per la duttilità e la facilità di utilizzo figura sicuramente il plexiglass, ormai presente non solo nei luoghi pubblici ma anche all'interno delle abitazioni.

Lavorazione lastre o pannelli in plexiglass

Nel corso del tempo i materiali, siano essi utilizzati per un impiego in larga scala o di piccoli oggetti quotidiani, si sono evoluti e migliorati costantemente.

Tra i materiali più apprezzati per la duttilità e la facilità di utilizzo figura sicuramente il plexiglass, ormai presente non solo nei luoghi pubblici ma anche all'interno delle abitazioni. 

Sebbene sia un materiale noto, non tutti ne conoscono la tipologia di lavorazione che vi è alla base; nelle prossime righe si analizzeranno le lavorazioni e altri importanti aspetti legati alle lastre o pannelli in plexiglass.

Come utilizzare lastre o pannelli in plexiglass

Il plexiglass, o anche conosciuto come Polimetilmetacrilato (PMMA), venne denominato in questo modo nel lontano 1933 in Germania grazie al chimico Otto Rohn, il quale avviò per la prima volta la produzione di questo materiale. 

Nel corso del tempo il plexiglass è stato sempre intorno a voi, dalle più classiche custodie per cd e dvd, ai più complessi fari posteriori di un veicolo; con il miglioramento tecnologico però si sta utilizzando il plexiglass anche in altri settori, quest'ultimi votati a sfruttarne le caratteristiche. 

Prima di inoltrarvi all'interno delle diverse lavorazioni è opportuno porre l'accento proprio sulle caratteristiche che rendono questo materiale sempre più utilizzato. 

I suoi punti di forza sono diversi. É più trasparente del vetro e allo stesso tempo più sicuro, non si frantuma, è molto leggero, ha un punto di rottura elevato, ha una lavorazione molto facile, la rifrazione della luce ottimale, è riluttante agli agenti atmosferici e per finire ha un'ottima longevità. 

La possibilità di poter sfruttare al meglio queste caratteristiche, ha reso il plexiglass un materiale perfetto per sostituire il vetro in moltissimi ambiti. 

I pannelli e le lastre di plexiglass, anche di grandi dimensioni, vengono spesso impiegati per esempio per la realizzazione di pensiline, divisori, coperture, insegne, box doccia, etc. 

Negli ultimi anni è facile osservare progetti di dimensioni medio-grandi capaci di proteggere dalle intemperie e di donare giochi di luce unici per coperture di design.

 

Come tagliare lastra plexiglass

Tra le caratteristiche più importanti figura anche la lavorazione, il plexiglass favorisce una lavorazione facile e potenzialmente rivolta a tutti. 

All'interno del processo di lavorazione vi è la fase del taglio. Sebbene questo materiale si presta bene ad essere tagliato anche da persone meno esperte e con macchinari di fortuna, il sistema migliore per effettuare un lavoro preciso e pulito si identifica con il taglio laser. 

Il plexiglass è particolarmente indicato per essere tagliato con il laser che garantisce una lavorazione più veloce ma anche più precisa e pulita. Il Laser cutter dà la possibilità di poter tagliare lastre o pannelli in plexiglass fino a 2.5 cm con costi contenuti e risultati perfetti.

 

Come unire due lastre di plexiglass

Una volta che avete compreso come utilizzare e soprattutto come tagliare i pannelli in plexiglass, è essenziale che questi si uniscano in modo da soddisfare, non solo la funzionalità, ma anche l'estetica. 

Usualmente si compie l'errore di considerare la lavorazione dell'unione del plexiglass divisa in due metodologie diverse: saldatura e incollatura. Non tutti sono però a conoscenza del fatto che i due possibili metodi sono in realtà il medesimo. 

Quando si uniscono due lastre o più pannelli in plexiglass, viene utilizzato un metodo di incollatura definito "saldatura delle lastre", questo si definisce così poiché affinché le lastre possano unirsi si utilizza una colla a base acrilica che miscelandosi e solidificandosi si trasforma in vero e proprio plexiglass, dando una sensazione di saldatura uniforme più che di una presenza di colla. 

Per essere più precisi e sfruttare al massimo la resistenza della saldatura è fondamentale utilizzare una colla apposita affinché sia possibile ottenere il risultato più prestante dal materiale.

 

Come piegare una lastra di plexiglass

Come anticipato nel paragrafo precedente, tra le caratteristiche più interessanti del plexiglass figura la resistenza. 

È molto importante quindi che utilizziate il metodo migliore per non raggiungere il punto di rottura del materiale.

Affinché possa piegarsi, o per meglio dire curvarsi, è necessario comprendere quale sia il metodo più utilizzato. 

Tra i metodi più utilizzati e veloci c'è quello tramite morsa. Fissando il pannello in plexiglass ad una morsa ben salda sul banco di lavoro (in caso la morsa fosse in ferro vi consigliamo di utilizzare dei listelli in legno tra il plexiglass e la morsa), si può procedere alla piegatura attraverso una pistola ad aria calda. Vi consigliamo di distribuire il calore su entrambe le facce dei pannelli e di farlo ad una certa distanza; quando il plexiglass comincia ad ammorbidirsi è il momento di curvare verso il lato che vi interessa, facendo pressione sulla parte alta del pannello. 

Il processo deve essere eseguito con calma per evitare crepe ed opacizzazioni. Una volta raggiunto l'angolo di curvatura desiderato è necessario avere pazienza, questo materiale si raffredda lentamente e bisogna fissare la piegatura prima di lasciarlo raffreddare da solo.

 

Dove acquistare lastre o pannelli in plexiglass

Se pensate che acquistare il plexiglass sia complicato, vi sbagliate. 

Trattandosi di un materiale sempre più richiesto può essere acquistato in diversi modi, siano essi punti fisici oppure online. 

È essenziale specificare che se siete alla ricerca di misure personalizzate e di una forma particolare, alcune delle soluzioni che proporremo non saranno attuabili. Una delle soluzioni è il negozio specializzato, questi sul territorio sono sempre meno.

La soluzione più comoda e su cui poter contare sempre, è l'acquisto di lastre e pannelli in plexiglass sui negozi online come per esempio Laseridea, che forniscono una vastissima scelta di prodotti alle dimensioni desiderate, dando la possibilità di risparmiare e la comodità di ricevere il prodotto direttamente a casa.

 

Quanto costa una lastra di plexiglass

Vi starete chiedendo quanto possa costare una lastra in plexiglass, la risposta è da ricercare nelle dimensioni e nello spessore del pannello di cui avete bisogno, oltre alla tipologia di colore e trasparenza, più è resistente e grande è il pannello e più il costo sarà elevato, 

Per identificare una media nazionale si può collocare il prezzo del plexiglass tra i 26€\mq dello spessore più sottile e meno trasparente, ai 130€\mq dello spessore più corposo e della trasparenza massima. 

In molti casi il costo dipende anche dal fornitore e dalle capacità specifiche del pannello.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium