/ Economia

Economia | 11 aprile 2021, 16:00

Il cuneese Preve sale in Banca Ifis

L'imprenditore cuneese Riccardo Preve, fondatore e titolare dell'omonima impresa di costruzioni, aumenta la sua partecipazione in Banca Ifis, un gioiello finanziario del quale è anche consigliere di amministrazione.

Il cuneese Preve sale in Banca Ifis

L'imprenditore cuneese Riccardo Preve, fondatore e titolare dell'omonima impresa di costruzioni, aumenta la sua partecipazione in Banca Ifis, un gioiello finanziario del quale è anche consigliere di amministrazione. Preve, nato a Magliano Alpi 70 anni fa, laureato in Sociologia, ha comprato in Borsa altre 10.000 azioni di Banca Ifis, al prezzo di 11,35 euro per azione. Poi ancora 3.000. La notizia è emersa da Piazza Affari, dove Banca Ifis, controllata dal genovese Ernesto Furstenberg Fassio e con lo spezzino Luciano Colombini amministratore delegato uscente, capitalizza quasi 600 milioni.

Riccardo Preve, per i suoi incarichi di consigliere di amministrazione di Banca Ifis e di presidente della controllata Ifis Rental Services, nel 2020 ha ricevuto il compenso di 89.900 euro. Invece è stata di 834.200 la remunerazione di Luciano Colombini e di 519.100 quella del vice presidenyte Ernesto Furstenberg Fassio.

Rodolfo Bosio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium