/ Economia

Economia | 05 agosto 2021, 07:00

Costo assicurazione moto: come calcolarlo online

Il costo assicurazione moto è legato a un’offerta o preventivo che una compagnia assicurativa propone al potenziale assicurato.

Costo assicurazione moto: come calcolarlo online

Può un esperto motociclista essere un neofita della rete? La risposta è sì, anche se oramai gli strumenti informatici sono così diffusi che le persone totalmente digiune tendono sempre più a diminuire. Tuttavia, se l’accesso alla Rete non è più un problema, può esserlo interagire con le infinite possibilità che essa offre. Calcolare un preventivo assicurazione moto potrebbe rivelarsi, all’apparenza, non semplicissimo, ma provandoci ci si accorgerà che in realtà si tratta di una procedura alla portata di tutti.

Il costo assicurazione moto è legato a un’offerta o preventivo che una compagnia assicurativa propone al potenziale assicurato. In sostanza, ogni compagnia farà la propria proposta che differirà da quelle delle altre per il prezzo e per i servizi offerti. Quando si richiede un preventivo online è necessario inserire una serie di dati relativi all’assicurato e al mezzo che si intende assicurare. Se volessimo confrontare alcuni preventivi per poi scegliere quello che ci sembra migliore, considerato il numero di compagnie assicurative disponibili online, rischieremmo di fermarci dopo averne consultate tre o quattro. Per ovviare a questo inconveniente sono disponibili dei preventivatori online che interrogano, sulla base dei dati inseriti, in tempo reale, le compagnie assicurative online generando un certo numero di preventivi.

Il servizio di generazione di preventivi è disponibile su alcuni portali privati ma viene reso fruibile anche dall’IVASS l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni. Preliminarmente si chiede di introdurre almeno la data di nascita e la targa della moto che si intende assicurare. Questa operazione semplifica di molto i passaggi successivi in quanto i dati completi del mezzo possono essere desunti dalla targa, grazie al collegamento con delle banche dati informatiche, senza doverli compilare manualmente. A dati inseriti verranno resi disponibili un certo numero di preventivi. In generale, ad ogni modo, non sempre il preventivo più basso è il più adatto alle proprie necessità: Talvolta il più basso è anche il migliore, altre volte un prezzo troppo basso potrebbe non essere accompagnato da clausole che si ritengono importanti per la propria situazione assicurativa specifica.

Passare da un preventivatore non è un’operazione obbligata, se si ha già un’assicurazione di riferimento si possono impostare i dati consueti ed ottenere il preventivo. Un tipico esempio è quello di calcolare il costo su un portale online, come quello di ConTe.it, ottenendo un risultato sicuramente all’altezza delle attese in quanto a trasparenza e rapporto tra qualità del servizio e prezzo.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium