/ Attualità

Attualità | 13 maggio 2022, 07:15

Al Movicentro di Bra "Formiamo il futuro" mette al centro scuola e lavoro

Sabato 14 e domenica 15 maggio l’evento organizzato da Confartigianato Cuneo in collaborazione con alcune classi del Cnos-Fap. Previsti laboratori con diverse dimostrazioni dei cinque corsi proposti dall’istituto braidese. L’obiettivo: mostrare gli aspetti innovativi di queste professioni

Al Movicentro di Bra "Formiamo il futuro" mette al centro scuola e lavoro

Sabato 14 e domenica 15 maggio si terrà al Movicentro di Bra "Formiamo il futuro" evento organizzato dalla Confartigianato Cuneo in collaborazione alcune classi del Cnos-Fap di Bra

L’evento si terrà sabato e domenica dalle 10 alle 19 ma l’inaugurazione ufficiale avverrà alle 14.30 del sabato. A seguire si svolgerà una tavola rotonda sul rapporto tra formazione professionale e mondo artigiano. Interverranno Michele Quaglia (vicepresidente territoriale Confartigianato Imprese Cuneo), Valter Manzone (direttore Cnos-Fap), Luca Crosetto (presidente Confartigianato Imprese Cuneo) e Pietro Corino (responsabile tecnici Spresal Asl Cn2).

"Sono previsti dei laboratori – spiega il presidente provinciale di Confartigianato Luca Crosetto insieme al responsabile di zona Luigi Capocchia , in cui saranno coinvolti alcuni studenti, con diverse dimostrazioni dei cinque corsi che propone l’istituto: panetteria/pasticcieria, acconciatura, meccanica auto, meccanica industriale e termoidraulica. L’obiettivo è mostrare gli aspetti innovativi di queste professioni".

"Come Confartigianato abbiamo sempre avuto un rapporto importante con la formazione a 360°: il nostro mondo è in evoluzione e sono sempre di più negli ultimi anni gli artigiani diplomati o laureati. Ma in particolare il legame è con le scuole tecniche e professionale, da dove arrivano gli artigiani o i dipendenti di questo settore – continua Crosetto –. Per parlare di questo, abbiamo invitato Quaglia, che si occupa dei rapporti con il mondo della formazione, con cui Manzone tratterà la questione dell’incrocio tra domanda e offerta nel mondo del lavoro, che spesso è difficile far combaciare. Abbiamo poi coinvolto anche Corino, responsabile della Spresal, azienda che si occupa di monitorare la sicurezza dei luoghi di lavoro, un tema per noi molto importante. Siamo convinti che questo sia un valore imprescindibile per tutelare la risorsa più importante di ogni impresa, le persone che ci lavorano".

"Abbiamo accolto con slancio l’invito a collaborare a questa bella iniziativa che mette al centro formazione e lavoro – commentano ancora i due –. Due temi che da sempre ci vedono attori insieme alle realtà scolastiche della provincia di Cuneo, tra cui in particolare gli istituti di formazione professionale, vera ‘fucina’ per gli artigiani e i dipendenti dell’artigianato del domani. E proprio pensando al futuro abbiamo in programma il momento convegnistico di sabato pomeriggio, dove ci focalizzeremo su un’altra tematica centrale e strategica sia per il mondo produttivo sia per quello della Scuola: la sicurezza sul lavoro. Su questo argomento, oltre ad essere partner di riferimento per gli imprenditori con corsi e consulenze specifiche, proprio quest’anno abbiamo voluto declinare il nostro consueto progetto dei ‘Creatori di Eccellenza’. Con le ‘Esperienze Artigiane sul palco’ organizzeremo spettacoli artistici e musicali direttamente ‘dentro’ le aziende, coniugando quindi l’arte con l’artigianato cuneese, dando la possibilità al pubblico di visitare direttamente le imprese ospitanti e di apprezzarne l’impegno nel garantire la massima sicurezza nelle fasi lavorative".

Luca Sottimano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium