/ Politica

Politica | 28 giugno 2022, 18:37

Piemonte, istituita la Giornata Regionale del Valore Alpino: sarà celebrata il 16 gennaio

Proposta dal consigliere Davide Nicco è stata approvata nella seduta di oggi. Il leghista Demarchi: "Occasione per promuovere l’attività del Corpo"

Piemonte, istituita la Giornata Regionale del Valore Alpino: sarà celebrata il 16 gennaio

Il Piemonte ha istituito la Giornata Regionale del Valore Alpino, dedicata a sostenere e promuovere la storia, il patrimonio culturale, l’impegno civile e i valori rappresentati sul proprio territorio dal corpo degli Alpini. L’Assemblea di Palazzo Lascaris l’ha approvata nella seduta di martedì 28 giugno 2022 su proposta del consigliere regionale e presidente della Commissione regionale Cultura Davide Nicco, al termine di una discussione d’aula iniziata lo scorso febbraio.

La Giornata Regionale del Valore Alpino sarà celebrata simbolicamente il 16 gennaio di ogni anno, anniversario del giorno del 1943 in cui giunge alle truppe alpine piemontesi inviate in Russia l’ordine del ripiegamento generale.

Una data approvata in Commissione consiliare e proposta dagli stessi Alpini fra cui per primo il decano degli Alpini piemontesi: il sergente maggiore Giovanni Alutto, classe 1916, fra gli ultimi reduci della tragica Campagna di Russia dell’inverno 1942-43 e instancabile testimone dell’identità e dell’impegno degli Alpini, cui la legge è simbolicamente dedicata.

“Il voto di oggi - commenta il consigliere regionale della Lega Salvini Piemonte Paolo Demarchi, relatore di maggioranza del provvedimento - rappresenta una occasione per promuovere l’attività del corpo degli Alpini e la sensibilizzazione sui valori culturali che tradizionalmente rappresenta. La storia del Piemonte è fortemente legata alle Penne Nere, che su questo territorio hanno sempre operato fin dalla loro costituzione e che ogni giorno sono pronte a tendere la mano alla nostra regione, come hanno fatto durante l’emergenza pandemica”.

“Ho voluto leggere ai colleghi - ha proseguito Demarchi, che ha accompagnato spesso nelle sue visite in Piemonte il commissario per l’emergenza Covid-19, il generale Francesco Paolo Figliuolo - un resoconto della sola attività dell’Ana Sezione di Torino svolta nei mesi da febbraio ad aprile 2020, quando la pandemia era un inferno sconosciuto per tutti noi. Una testimonianza che ci riporta a quante Penne Nere abbiamo visto in questi due anni laddove c’era bisogno, e se è vero che a Torino onoreremo il 150esimo anniversario del Corpo degli Alpini, è anche vero che il Piemonte ha due secoli di buone ragioni per celebrare il Valore Alpino”.

Aggiunge Paolo Bongioanni, secondo firmatario e capogruppo di Fratelli D’Italia in Regione Piemonte: È una giornata importante oggi per il Piemonte, nel momento in cui si conferma ancora una volta la coesione del centrodestra di governo, si rende il doveroso grazie all’enorme impegno, che il Corpo degli Alpini, ha profuso sia in termini di vite umane, sia In termine di interventi umanitari,  per la nostra libertà e per la nostra incolumità. L'approvazione di questa legge mi fa tornare in mente anche il 2007, quando organizzammo a Cuneo la 80a Adunata degli Alpini” prosegue Bongioanni “500.000 persone nel capoluogo della Granda e 90.000 alpini che sfilarono quella mattina attraverso via Roma, Piazza Galimberti e Corso Nizza. Un'immagine che non ho dimenticato e che oggi come allora fa venire gli occhi lucidi;  allo stesso modo parlare di un corpo militare, mi ricorda una mattina di marzo del 1989, quando mi ha arruolai volontario, entrai in quella caserma che ero un bambino e ci uscii 12 mesi dopo che ero diventato un uomo. L’anno più bello della mia vita, un anno di amicizie, di disciplina e di crescita. Grazie agli Alpini, grazie a tutti i corpi dell'esercito, grazie al servizio militare per quello che mi ha regalato”.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium