ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 29 luglio 2022, 17:20

Vive lungo il torrente Gesso, ma almeno ora ha i denti e può mangiare e sorridere

Roberto, ieri, ha terminato il piano di cura presso lo Studio odontoiatrico Salzano Tirone che, invece di una dentiera mobile, gli ha omaggiato la protesi fissa su impianti. Il grazie del signor Basile, che aveva lanciato l'appello, a tutti i dentisti e cittadini che avevano rispostoalla sua richiesta di aiuto

Vive lungo il torrente Gesso, ma almeno ora ha i denti e può mangiare e sorridere

C'è un lieto fine almeno per uno dei problemi del signor Roberto.

Quello dei denti, completamente persi, tanto da non poter più mangiare. Ora li ha: una protesi fissa su impianti, sopra e sotto. L'intervento è stato eseguito, in modo completamente gratuito, dallo Studio odontoiatrico Salzano Tirone di Cuneo.

Un altro dei suoi gravi problemi è quello di non avere un tetto. Dorme in una tenda sul greto del fiume Gesso a Cuneo. Ma un pezzetto è fatto, grazie a tanti soggetti che hanno fatto la loro parte e alla grande solidarietà dimostrata dalla città di Cuneo.

Tutto era partito il 15 maggio scorso, quando il signor Vincenzo Basile aveva mandato una lettera alla redazione di Targatocn per evidenziare la situazione di Roberto. Si appellava alla generosità delle persone per restituirgli i denti e consentirgli di mangiare cose che non fossero solo liquide.

Da lì tanta solidarietà, in primo luogo da parte di numerosi dentisti del capoluogo e non solo. In tanti si erano fatti avanti. E tante persone ci avevano scritto offrendosi di dare un contributo economico per dare dei nuovi denti a questo signore.

Dei soldi non c'è stato bisogno. Il signor Basile ha accettato l'offerta di uno degli studi, in base a varie valutazioni. La prima: la vicinanza. Lo studio dei dottori Salzano e Tirone è raggiungibile anche in bici per il signor Roberto. E poi la proposta di protesi fissa. Non la dentiera ma dei denti implantati, che vanno a risolvere anche i problemi di igiene nella gestione di una protesi mobile. 

Pubblichiamo la lettera che ci ha scritto il signor Vincenzo Basile che, volontario della Caritas, si è preso a cuore la vicenda di Roberto, tanto da attivarsi in modo concreto, attraverso Targatocn, per trovare una soluzione.

"Roberto dal 21 di luglio ha un impianto di denti nuovo completo sopra e sotto. Sicuramente ha altri problemi e non è possibile risolverli tutti insieme subito, bisogna affrontarne e risolverne uno per volta. 

Ma una soluzione definitiva e davvero di qualità inaspettata ha trovato il grave problema odontoiatrico che affliggeva Roberto, da tanti anni ormai senza denti nella parte superiore della bocca così come nella parte inferiore. Il problema è stato risolto dallo studio Salzano Tirone e l’intervento è stato eseguito da loro e dal loro staff presso la loro Clinica Odontoiatrica in Cuneo.

Dopo essersi subito messi in contatto con il direttore di TargatoCn, letto l’appello pubblicato online, sono stati messi in contatto con me. C'è stato un primo incontro conoscitivo, poi è stata eseguita la prima visita, con un cronoprogramma iniziato il 15 giugno e terminato ieri 28 luglio. Sono stati straordinari, perché hanno ridato la possibilità a Roberto di masticare e nutrirsi con un apparato dentale nuovo, e di sorridere.

Mi sento in dovere di ringraziare in primis il direttore di TargatoCn che ha deciso di dare visibilità all’appello sia online sia sui social, poi la giornalista Barbara Simonelli che con passione ha seguito passo dopo passo gli sviluppi del percorso odontoiatrico attraverso alcuni articoli di aggiornamento.

Il ringraziamento va soprattutto ai due medici dentisti dottori Salzano e Tirone il cui studio, per caratteristiche, ubicazione e logistica è stato scelto tra i molti professionisti che si sono offerti di contribuire alle cure per risolvere il problema dei denti di Roberto.

Inaspettatamente lo Studio si è offerto non solo per una valutazione su una eventuale fornitura di una dentiera movibile, ma sin da subito ha invece dato la disponibilità alla realizzazione di un impianto fisso.

Roberto si è sentito coccolato e seguito nel suo percorso da tutto il personale della Clinica Odontoiatrica, sia in fase di accoglienza e indicazioni di cure sia per tutti gli esami che sono stati eseguiti preventivamente sia nella preparazione, realizzazione e collocazione dell’impianto.

Tante persone giovani, gentili, disponibili, professionali che in un ambiente moderno e tecnologicamente all’avanguardia hanno fatto sentire Roberto come un paziente a cui dare il meglio.

La nostra città ha risorse di generosità e altruismo che si evidenziano in fatti concreti anche da parte di privati e che fanno onore ai suoi cittadini e li legano alla miglior tradizione di assistenza e azioni verso i più sfortunati. 

Un grazie è infine dovuto a tutti coloro che hanno risposto all’appello, Studi dentistici, cliniche odontoiatriche, privati cittadini, associazioni professionali, che a titolo diverso con la disponibilità a fare o dando disponibilità attraverso eventuali aiuti concreti si sono fatti avanti. A loro va il mio ringraziamento e quello di Roberto, soprattutto. 

Il problema della casa per Roberto ad oggi è un problema ancora di non facile e immediata soluzione senza un intervento concreto da parte del pubblico o da parte di organizzazioni private o religiose in ambito caritatevole, o privati, ma continuerò a spendermi per aiutarlo a riuscire a trovare una soluzione positiva, e sono fiducioso.

Grazie per aver tutti contribuito a realizzare un gesto concreto di solidarietà in modo bello e disinteressato". 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium