/ Economia

Economia | 24 settembre 2022, 12:59

Tutti i segreti per convertirsi in un giocatore di poker professionista

Grazie alle sue caratteristiche intrinseche, oggi il poker è uno dei giochi di carte più diffusi a livello mondiale

Tutti i segreti per convertirsi in un giocatore di poker professionista

Grazie alle sue caratteristiche intrinseche, oggi il poker è uno dei giochi di carte più diffusi a livello mondiale. Regole abbastanza semplici da imparare, rapidità delle mani, possibilità di vincere straordinarie somme con l’aiuto della Dea bendata – vedasi l’esempio Moneymaker a questo proposito – e l’esistenza di numerosissime varianti e modalità di gioco sono alcune delle più evidenti.

Sebbene il suo antenato più antico sia una specie di domino cinese del secolo X d.C., la sua versione moderna nacque circa due secoli fa. Risalgono infatti agli anni ‘30 del secolo XIX la sua esportazione in territorio statunitense a opera dei coloni francesi e la sua enorme diffusione durante la Guerra Civile Americana (1861-65) come passatempo preferito dei soldati coinvolti.

Se in quel periodo era giocato nella sua variante 5 Card Draw, con il tempo ne sorsero numerose altre che ne presero il posto nel cuore degli appassionati. Tra queste, dominano nell’attualità l’Omaha – sorto negli anni ‘70 del secolo scorso a Detroit – e il Texas Hold’em – diffusosi nella stessa decade dopo essere divenuto il protagonista del Main Event delle World Series of Poker volute dall’impresario Benny Binion.

Grazie ai passi da gigante realizzati in ambito tecnologico, oggigiorno il poker non è più giocabile solo nei casinò fisici più rinomati del mondo, ma anche online. Grazie a questo strumento, sono infatti milioni coloro che annualmente vi si dedicano tramite il proprio Smartphone.

Il poker evolve costantemente e, dopo questo breve resoconto sulla sua storia, si porrà l’attenzione su alcuni suggerimenti che potrebbero risultare utili per chi, dopo averlo provato per la prima volta e essersene innamorato, avesse intenzione di renderlo molto più che un semplice hobby. Ecco, dunque, i primi passi da seguire per lasciarsi lo status di principiante alle spalle e essere in grado di affrontare sfidanti esperti nel più breve tempo possibile.

Consigli per diventare un campione del poker

Fare esperienza online

Uno dei vantaggi più evidenti derivanti dal prediligere un casinò online rispetto a uno tradizionale deriva dal fatto che, a causa di spese di gestione nettamente ridotte, il primo è in grado di offrire numerosi bonus e promozioni ai clienti di vecchia data e a coloro che si registrano per la prima volta. Per quanto riguarda il poker, spesso viene assegnato un saldo extra utilizzabile per fare un po’ d’esperienza gratuita in diverse varianti e senza mettere a repentaglio i propri risparmi.

Sempre dal punto di vista economico, questa modalità permette di non doversi spostare per effettuare una partita. Questo comporta che si possano destinare i soldi altrimenti necessari per sostenere le spese di viaggio verso un casinò fisico e di alloggio alla realizzazione di un numero superiore di sfide.

Concentrarsi su una sola variante

Soprattutto quando ci si avvicina per la prima volta al mondo del poker, il livello di curiosità per questo fantastico gioco è talmente alto che si vorrebbe diventare esperti in tutte le sue tipologie nel più breve tempo possibile. Sebbene questo sia realizzabile con tanto studio e pratica alle spalle, dopo aver provato un buon numero di varianti si consiglia però di porre la propria attenzione solo su una.

Un’ottima idea potrebbe essere quella di optare per il Texas Hold’em, che risulta essere non solo la più attraente dovuto alla sua enorme diffusione, ma anche quella con le regole basiche in assoluto più semplici. Per farlo in modo totalmente sicuro, si consiglia di collegarsi all’operatore che si è stabilito nell’industria online da più tempo. Infatti, per aiutare i suoi gicatori, questo provider ha pubblicato nel suo sito delle regole dettagliate ma semplici da seguire, ed ha semplificato le modalità di accesso ai suoi tornei ed alle partite, così che tutti possano partecipare a sfide di poker classico, all’Omaha o al loro prestigioso e famoso torneo di Texas Hold'em.

Saper ritirarsi al momento giusto

In termini tecnici, abbandonare una mano si dice fare fold. Spinto dalla foga del momento, molte volte chi è alle prime armi continua a mettere chips nel piatto anche quando ha a disposizione carte non particolarmente favorevoli.

Soprattutto all’inizio, adottare una strategia di questo tipo è piuttosto rischioso. Non solo avvantaggia gli avversari, ma conduce anche inevitabilmente a perdere il proprio bankroll – la quantità di denaro che ci si era proposti di dedicare al gioco – in tempi piuttosto rapidi.

Controllare le proprie emozioni

Soprattutto quando ci si trova ad affrontare giocatori esperti, essere in grado tenere sotto controllo il proprio body language può fare tutta la differenza del mondo. Gesti nervosi, movimenti improvvisi, determinate posizioni delle gambe e delle braccia, arrossamenti e labbra contratte potrebbero essere indicatori significativi delle carte che si hanno a disposizione.

Questo elemento è poi direttamente collegato con l’importanza di saper leggere il linguaggio del corpo degli avversari, così da trarne lo stesso tipo di vantaggio. Dato che la modalità in linea non prevede la possibilità di vedere gli altri partecipanti, potrebbe essere l’opzione corretta per i principianti e per coloro che preferissero concentrarsi esclusivamente sulla partita.

Adottare uno stile di gioco imprevedibile

Nonostante la capacità di rimanere sempre lucidi e farsi guidare dalla razionalità siano due dei pilastri del giocatore di poker di successo, questo non vuol dire che non ci si possa prendere qualche rischio calcolato al momento opportuno. La finalità di non adottare sempre la stessa linea di gioco non è quella di sfidare la sorte per cercare di arricchirsi facilmente, quanto piuttosto quella di disorientare gli avversari facendo in modo che per loro sia più complicato interpretare le proprie mosse e comprendere le carte che si hanno in mano.

Prendere appunti

Per questioni pratiche, questo consiglio non è valido quando si prende parte a un torneo in una sala fisica. Però, ricordarsi di prendere nota delle mosse dei propri avversari durante una sfida online permette di avere una comprensione più approfondita della partita e trarre insegnamenti che potrebbero risultare utili in futuro.

Per perfezionarsi ancora di più, sarebbe opportuno rivedere le proprie sessioni di gioco una volta trascorso un certo tempo. Per esempio, ripassare il giorno dopo la partita gli appunti presi consente di capire quali mosse sono state favorevoli e quali, invece, sarebbe meglio evitare qualora ci si trovasse di nuovo a affrontare situazioni simili.

Studiare costantemente

Fino a qualche decennio fa, i libri cartacei e le videocassette erano gli unici strumenti di cui si disponeva per poter avere accesso a informazioni sul poker. I limiti del formato fisico erano evidenti, essendo piuttosto complesso procurarsi del materiale adeguato con una certa rapidità.

Oggi, invece, internet mette a disposizione una quantità sterminata di risorse di diverso tipo, tutte a portata di click in qualunque momento tramite uno Smartphone. Se alcuni dei campioni più famosi del mondo hanno pubblicato online corsi a pagamento adatti ai giocatori di ogni livello d’esperienza, esistono anche video gratuiti su piattaforme come Youtube e Twitch, oltre che blog specializzati e forum frequentati da persone accomunate dalla passione per il poker.

Da principiante a professionista del poker - cosa sapere

Dopo aver presentato i fatti salienti della storia del poker, ci si è qui concentrati sui consigli da tenere sempre in considerazione quando ci si siede al tavolo verde per prendere parte a una partita singola o a un torneo. Nel farlo, si è inevitabilmente fatto un confronto tra le modalità di gioco fisica e online, ognuna con caratteristiche proprie uniche e insostituibili.

Da quest’analisi, però, si può concludere che l’opzione digitale sia senza ombra di dubbio quella più conveniente per coloro che, seppure siano mossi dall’obiettivo ambizioso di convertirsi in campioni, siano ancora alle prime armi. Il mondo di internet, infatti, consente di provare diverse varianti senza mettere a repentaglio i propri risparmi, evitare di doversi concentrare sulla gestione delle proprie emozioni e l’analisi di quelle altrui, prendere appunti durante la partita e avere accesso a una quantità infinita di informazioni utili.

Oltre a questi suggerimenti, occorre poi ricordare che, in generale, si farebbe meglio a perfezionarsi in una sola variante piuttosto che disperdere le proprie energie su molte, imparare a foldare al momento opportuno e cercare di risultare imprevedibili nei limiti del possibile. Anche se questi consigli non sono definitivi, sono davvero un buon inizio sulla strada che porta a diventare un pokerista affermato.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium