/ Eventi

Eventi | 01 dicembre 2022, 14:09

Domenica a Marene la lettera a Babbo Natale più lunga al mondo

Appuntamento a Marene per l'evento di solidarietà promosso dall'associazione Helping Child e finalizzato ad aiutare le famiglie ucraine in fuga dalla guerra

Domenica a Marene la lettera a Babbo Natale più lunga al mondo

Caro Babbo Natale noi siamo pronti, ci vendiamo domenica 4 dicembre. E' l'invito che arriva da Marene, dove le tante letterine arrivate per l'iniziativa Helping Child sono state stampate su uno striscione che, verrà srotolato per le vie del paese e in altre località Italiane che saranno collegate il centro cuneese. Oltre 50 aziende hanno dato un segno concreto di sensibilità e attenzione verso i diritti delle persone e delle comunità più deboli, un segno che si trasformerà in un aiuto importantissimo per le famiglie ucraine.

Monica Pagella, titolare di Ideabenessere, promotrice di questa importante iniziativa, ricorda l'appuntamento di domenica, per l'incontro con Babbo Natale e per srotolare la letterina a lui indirizzata più lunga del mondo.

Come sta andando l'organizzazione dell'evento Helping Child in programma domenica a Marene?

"La macchina organizzativa funziona molto bene e soprattutto ha funzionato egregiamente. Abbiamo creato un Team di amici che avevano come unico obiettivo una grossa sfida. Dai primi giorni di maggio l'obiettivo era uno solo, realizzare un evento unico al mondo che nessuno si era mai pensato di portare avanti: questa cosa si è concretizzata. L'evento deve ancora avvenire, è solo questione di ore, ma credo di poter dire congrande orgoglio che noi abbiamo vinto questa sfida perché moltissimi bambini hanno creduto in questo progetto con un gesto semplice ma speciale: scrivere una lettera a Babbo Natale e unirla ad altre perraggiungere un traguardo speciale". 

I ragazzi e le scuole hanno aderito e stanno ancora aderendo al vostro progetto?

"Assolutamente sì, abbiamo capillarmente raggiunto tutti gli Istituti Comprensivi della provincia di Cuneo portando loro dei volantini informativi da distribuire a tutti i bambini delle scuole materne ed elementari. Inoltre, sono stati coinvolti gli Istituti Comprensivi di tutte le regioni d'Italia con informazioni dettagliate inviate via e-mail. Aldilà della partecipazione massiva con le letterine abbiamo ricevuto tantissime e-mail con i complimenti per il lavoro che stavamo portando avanti".

Quali sono gli eventi in programma quel giorno a Marene a supporto di Helping Child?

"Credo che al di là di venire a Marene il 4 dicembre per poter assistere a una originale iniziativa del genere, ogni bambino accompagnato dai genitori debba essere presente quel giorno perché ci saranno ben 24 espositori nelle casette di legno ai Mercatini di Natale. La presenza degli artisti di strada allieterà il pubblico con esibizioni straordinarie, gli Amatori del Lego vi faranno vedere cose incredibili. La Pro Loco delizierà tutti i palati con la preparazione di cibo a pranzo e per tutta la giornata assieme a bevande calde. Insomma, non bisogna mancare, domenica 4 dicembre è veramente vicina".

In questi giorni abbiamo visto e letto i nomi di molte aziende che stanno supportando l'evento. Chi volesse aderire cosa può fare?

"Ahimè, ora è tardi per poter aderire come sponsor perché tutto il materiale, letterine e loghi pubblicitari degli sponsor, sono stati impaginati e sono in fase di stampa. Chi crede comunque in questo progetto può fare una donazione sul C.C. citato nella pagina del sito web www.helpingchild.it.  Il 4 dicembre sarà anche possibile fare una donazione direttamente nella piazza principale, dove terminerà lo srotolamento dei 3.841 metri della 'Lettera più lunga al mondo a Babbo Natale'. Un percorso magico cheguiderà il pubblico alla lettura dei desideri dei bambini italiani, pensieri affascinanti che noi abbiamo già potuto leggere in fase di ricevimento delle missive. Un’atmosfera mozzafiato, un evento unico al quale è impossibile mancare. Tutto questo accadrà solo ed esclusivamente il 4 dicembre a Marene".

Gli organizzatori ricordano che domenica sarà possibile effettuare le proprie donazioni alle famiglie ucraine che in questo periodo stanno vivendo tutte le crudeltà della guerra. Helping Child vuole infatti aiutare il popolo ucraino e i suoi piccoli bambini indifesi per offrire loro cure e dare una mano affinché possano riuscire a superare questo bruttissimo periodo lasciandosi alle spalle il conflitto bellico che in questo 2022 sta facendo troppe vittime.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium