/ Attualità

Attualità | 19 giugno 2024, 17:12

Ponte dell'Olla a Gaiola, ispezione in corso dei sottoservizi: viabilità regolata da un semaforo

I controlli concordati con Anas hanno interessato la giornata di oggi, ma ve ne saranno ulteriori in altra data da definire in vista dell'avvio dei lavori di risanamento previsti per l'autunno

Ponte dell'Olla a Gaiola, ispezione in corso dei sottoservizi: viabilità regolata da un semaforo

E' in corso nella giornata di oggi un sopralluogo tecnico sul ponte dell'Olla di Gaiola per approfondire la rete dei sottoservizi di passaggio, come la rete telefonica di Telecom o la rete idrica gestita da Acda. La viabilità sul tratto interessato in entrata e uscita dal ponte è regolata da un semaforo, con possibili rallentamenti al traffico.

Il ponte – spiega il sindaco Paolo Bottero - rappresenta un collo d'imbuto non solo per il traffico ma anche per i sottoservizi. E' un punto delicato e nevralgico, anche a fronte della sua classificazione come bene storico gestito dalla Sovrintendenza, la quale ha inviato alcune prescrizioni a cui attenersi. Da circa un anno e mezzo attendo la convocazione per conoscere il progetto definitivo concordato anche per gestire la viabilità. Di fatto non ho mai ricevuto un documento da parte di Anas con l'esito dei sopralluoghi effettuati circa la sua tenuta e il suo effettivo stato di salute, ma a fronte dei nuovi progetti deduco implicitamente sia nelle condizioni di poter assolvere al suo compito”.

Anas aveva presentato due progetti per il ponte: il primo di risanamento conservativo, che è in fase di ultimazione, e il secondo relativo ad un allargamento della carreggiata, di cui non si conosce il cronoprogramma.

Il primo intervento prevede una serie di ispezioni preventive per consentire l'avvio dei lavori, che sono previsti per l'autunno.

Sul risanamento sono favorevole – continua Bottero -. Al contrario, sull'allargamento nutro tante riserve, perchè se i lavori dovessero durare un anno, come ipotizzato, con un senso unico alternato e possibili chiusure, avrebbe una ricaduta di difficile gestione sulla viabilità, che non giustificherebbe nemmeno il sacrificio trattandosi di poco spazio in più. Cosa diversa, invece, conclude - sarebbe pensare a un suo raddoppio”.

Sulla questione, che ormai tiene in bilico un'intera valle di collegamento transfrontaliero, il sindaco di Gaiola intende sensibilizzare nuovamente anche gli altri colleghi nella prima conferenza dei sindaci utile. Un incontro informale sarebbe già in programma lunedì 24 giugno.

Intanto, all'ispezione dei sottoservizi effettuata nella giornata di oggi ne seguirà un'altra ancora da definire con nuovi sopralluoghi da parte dei rispettivi tecnici.

Sara Aschero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium