/ Al Direttore

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Al Direttore | lunedì 07 maggio 2012, 11:13

"Leggende misteriose di templari a Saliceto, sono tutte dicerie"

Ci scrive il redattore di Fortezzesavonesi.com Claudio Arena

E' da ormai molto tempo, che continuo a leggere o sentire tramite video, apparsi anche in note trasmissioni TV, quali "Mistero" di Italia 1 ed altre, di segreti, storie e leggende misteriose di templari a Saliceto, di Massonerie, di grotte chilometriche nonché  di tesori immensi e nascosti nel sottosuolo, a volte nascoste probabilmente dietro a botole e condurrebbero a stanze segrete del Castello.

Fino ad oggi, ho seguito queste vicende nauseato dalle molteplici dicerie, e  ho seguito attento ma in disparte  in quanto mai tirato in ballo direttamente.

Ma il continuo ripetersi di queste dicerie mi obbliga oltre a smentire categoricamente, anche a far decisa chiarezza sui "fantomatici misteri", e sui fatti, che sicuramente sono  alimentati per protagonismo di alcuni, e probabilmente, creando false credulità popolari.

Di fatti, essendo stato protagonista in prima persona come Redattore e ricercatore di fortezzesavonesi.com e come socio speleologo del  professionale e riconosciuto Gruppo di Speleologia Savonese DLF, sia in Italia che in Europa, per effettuare planimetrie tecniche ed esplorazioni cavità.

Pertanto va oggi detto, che essendo stato esplorato sia il pozzo interno del Castello, che la cisterna dello stesso, non risultano in maniera assoluta, botole segrete, o passaggi che possano condurre in altre camere occultate.  Questo sia soprattutto perché dopo aver esplorato con attenzione non ne sono mai emerse, sia perché non ne sono mai state edificate. Inoltre anche se è stato detto, sempre al fine di alimentare tali illazioni, Non sono mai emersi teschi o resti umani, ne rinvenute casualmente manufatti che potessero eventualmente indurre a tale ipotesi.

Difatti, lo scopo unico era solo verificare e confrontare le perimetrie e cavità artificiali e naturali, anche perché non sarebbe assolutamente possibile effettuare alcuna indagine, senza una precisa richiesta ed autorizzazione da parte della Soprintendenza Archeologica o Belle Arti. Cosa che comunque non potrebbe essere plausibile poiché il personale predisposto a tali azioni deve essere solo ed elusivamente qualificato e di loro organico.

Purtroppo le cose non sono come si è fatto credere, anche se la trasmissione Italia 1, ha volutamente fatto vedere con giochi magici di inquadratura e montaggi di filmati templari, che vi fosserò forti ipotesi in questo senso, indi alimentando false credenze popolari.

Di fatto, non solo non esistono segreti occulti e occultati nel castello, ma neanche alcuna presenza di cavalieri templari che per giunta come detto mai si sono rifugiati in grotte, che per alcuni sono lunghe chilometri.

Infatti, nello specifico sono stati effettuate per il Comune esplorazioni professionali, su tutte le cavità (grotte) limitrofe alla cittadina, dove è stato accertato senza ombra di dubbio, che le cavità presenti, sono state effettuate esclusivamente per rifornimento idrico e che nulla ha a che fare con le leggende, e le stesso sono di dimensioni ridotte e risultano essere cieche; non conducono ne vi sono occlusi passaggi.

Va anche smentito, quanto detto da  alcuni personaggi, che le stesse  quindi si estenderebbero e che possano essere opera di alcuni fantomatici  ricchi Saraceni.  A dimostrazione di ciò, sono state fatte precise misurazioni e planimetrie; denunciate e messe al catasto nazionale delle cavità, quindi liberamente consultabili.

Per quanto riguarda la chiesa di Saliceto, unico segno storico visibile di architettura curiosa, va detto che la facciata è ricca di simbologie, ma che però non conducono alla presenza di alcuni  templari e tanto meno ad ipotesi stravaganti, poiché è documentato, anche dai periodi storici decisamente diversi.

E' anche risaputo e non è un segreto e mai lo potrà quindi essere, che sotto la stessa chiesa di San Lorenzo, esistono (come in quasi tutte le chiese in Italia) delle cripte di sepoltura, dove già negli anni 60/70 furono rinvenute ossa umane e documentate presso gli archivi della Soprintendenza, pertanto non si necessita di fare richiesta di scavi per far credere alle persone che ciò possa condurre ad altri tesori nascosi, a meno che l' unico scopo possa essere quello leale e storico.

In definitiva è mio parere personale che tutti gli individui possano procedere nel loro cammino, ma sarebbe decisamente onesto e professionale, raccontare con documentazione esatta i fatti, e non far credere e illudere, con dicerie, che non si coinvolga per questioni appunto pubblicitarie e mediatiche, persone che effettuano ricerche serie in maniera puntigliosa, meticolosa e onesta.

Arena Claudio, Redattore fortezzesavonesi.com 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore