/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | giovedì 31 luglio 2014, 11:34

Cuneo: ultima conferenza di presentazione per la "Monesi-Limone Piemonte"

Si è appena conclusa, nella Sala d'Onore del Comune di Cuneo, la presentazione dell'importante progetto di rivalutazione della strada militare che unisce Piemonte, Liguria e Francia

Cuneo: ultima conferenza di presentazione per la "Monesi-Limone Piemonte"

Ideato nel 2011, il progetto transfrontaliero del valore complessivo di 1.875.000 euro, nasce grazie all’iniziativa del Sivom de la Haute Vallée de la Roya, della Provincia di Imperia e della Comunità Montana Alto Tanaro Cebano Monregalese.

Il progetto ha origine dalla necessità di procedere al consolidamento e alla messa in sicurezza dell’infrastruttura collocata ad alta quota che unisce il Piemonte, la Liguria e la regione francese PACA, ripristinando alcune porzioni del tracciato, procedendo alla sua messa in sicurezza e individuando gli strumenti per renderlo accessibile.

Sostengono l’intervento un gran numero di realtà locali, vale a dire dieci comuni, tre parchi e la comunità montana Alpi del Mare, dimostrando l’interesse diffuso a preservare questo storico percorso a servizio della mobilità locale, interregionale ed intervalliva.

Una prima parte di lavori urgenti è stata già realizzata in seguito a un bando di gara europeo al quale hanno partecipato ben 10 società; i lavori sono iniziati il 25 luglio e sono stati sospesi a causa delle condizioni meteorologiche sfavorevoli, riprendendo poi circa 10 giorni fa. Ad oggi sono stati realizzati circa 1.325 m3 di muri in pietra a vista. Da notare il fatto che non è stato necessario trasportare il materiale per la costruzione del fondo stradale: grazie a moderne scavatrici, è stato utilizzato quello già presente.

Fin dall’approvazione del progetto, le autorità francesi e italiane hanno posto come condizione fondamentale la definizione di un "Regolamento di fruizione della Strada", da applicare alla stessa dopo la conclusione dei lavori. Il regolamento dovrà ovviamente essere sottoposto a verifica da parte della Regione Piemonte e della Regione Liguria. Il principio generale è quello di assicurare la regolamentazione degli accessi e della circolazione attrraverso due guardiole di controllo, la limitazione del numero giornaliero di veicoli ammessi, la prenotazione obbligatoria e il pagamento di un contributo connesso alle attività di manutenzione della strada.

Il progetto mantiene, ha mantenuto e manterrà di certo tra le proprie priorità il rispetto per l'ambiente e la conservazione e lo sviluppo delle attività locali (particolarmente ciò che riguarda il turismo), e si impone come esempio di cooperazione e collaborazione per l' intera Europa; esemplari le parole dei sindaci presenti alla conferenza, che puntano l'attenzione sul fatto che la "Monesi-Limone Piemonte" è stata costruita in tempo di guerra per dividere Francia e Italia... mentre ora è necessario andare in direzione direttamente opposta.

S. G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore