/ Economia

Spazio Annunci della tua città

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Da ristrutturare, su due piani con cantina interrata, portico annesso e garage esterno a parte, con terreno annesso di...

Affittasi trilocale 4/6 posti letto in Residence Blue Marine. Uso degli impianti sportivi piscina tennis bocce palestra...

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | giovedì 07 dicembre 2017, 12:46

Donare vuol dire fare welfare: in tutte le librerie "Gestire il dono: il management del non profit"

Il libro, scritto a quattro mani da Pierluigi Dovis e Filippo Monge, è edito da Giappichelli Editore

Foto generica

Nella società contemporanea ricevere è molto più facile che conservare. Conservare vuol dire tramandare, assicurare welfare alle generazioni successive. Anche il volontariato è dono... quando non diventa autoreferente.

E' questo il tema del libro "Gestire il dono: il management del non profit" (Giappichelli Editore), di recentissima pubblicazione.

Scritto a 4 mani da Pierluigi Dovis in collaborazione con il docente universitario saviglianese Filippo Monge, sottolinea come la mentalità del cambiamento debba prevalere sul cambiamento di mentalità: nel "non profit" la sopravvivenza del dono è assicurabile da processi e procedure, da mission e vision, perché la distruzio­ne di valore è dietro l’angolo e l’inefficienza crea spreco e disperde straordinarie opportunità di crescita, di assistenza.

Abituarsi a progettare (e a rendicontare) diventa, cosi, il nuovo orientamento strategico di fondo. In grado di m­igliorare struttura, condotta e performance di enti e onlus ma anche di estendere, sine die, un fecondo rapporto con i principali stakeholder.

Pierluigi Dovis è il direttore della Caritas diocesana di Torino, già responsabile regionale. Esperto di problemi sociali è ed è stato amministratore di fondazioni e organizzazioni non lucrative.

Filippo Monge è docente di Marketing ed Economia Manageriale presso l'Università degli Studi di Torino. Dal 2010 al 2012 è stato membro del CNEL.

r.t.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore