/ Eventi

Eventi | 03 settembre 2018, 19:43

L'ateneo di Pollenzo si racconta in un viaggio attraverso il cibo al Lingotto di Torino

L'evento "Terra Madre Salone del Gusto 2018" dell'Università di Scienze Gastronomiche sarà aperta dal 20 al 24 settembre, con attività per tutti i palati

foto da pixabay

foto da pixabay

Il Lingotto torna ad ospitare Terra Madre Salone del Gusto 2018 e anche l'Università di Scienze Gastronomiche ritrova la sua postazione d'eccezione all'interno del padiglione Oval, con un grande stand dove si avvicendano conferenze, degustazioni, incontri, testimonianze: una ricca serie di attività pensate in parte dagli studenti del nostro ateneo, in collaborazione con ex studenti, docenti, produttori, addetti ai lavori.

Un esempio reale di quanto versatili possano essere i giovani gastronomi, e di come l'UNISG di Pollenzo sia un luogo ideale per far fermentare e fruttare idee, proposte, progetti.

La maggior parte degli eventi si svolgeranno presso lo stand UNISG e prevedranno laboratori sul cioccolato raccontati da ex studenti ora produttori in Colombia, lezioni sullo lievito madre e sul riso, workshop guidati da nostre studentesse sulle diverse categorie di latte fermentato nel mondo, così come sulla mixologia, ossia l'arte di preparare cocktail, ad incontri su apicoltura e cosmetici naturali.

Nelle giornate di Terra Madre Salone del Gusto, inoltre, lo stand UNISG si potranno gustare originali Colazioni e, in serata, Aperitivi con i produttori, spesso ex studenti dell’università.

La sera, verso le 19:30, è la volta dell'aperitivo con gli abbinamenti più diversi, dove gustare vermouth, conserve, vini naturali, birra artigianale, formaggi all'insegna delle migliori produzioni regionali italiane.

Accanto a questi momenti più prettamente gastronomici, ci sarà modo di riflettere e discutere su diverse tematiche di attualità: si parla di gusto e salute, di come la dieta degli indigeni australiani rispetti il clima, l'ambiente e la salute, e si affronta il tema del benessere animale.

Un ulteriore contributo di ampio respiro è dato dalla conferenza dedicata al tema dei Food Studies con docenti UNISG e docenti internazionali e la presentazione dei programmi della U.S.-Italy Fulbright Commission, così come dalla tavola rotonda dedicata al progetto “Food for inclusion” rivolto ai rifugiati e realizzato da UNISG con il supporto dell’UNHCR,  dall'incontro con la monaca buddista coreana Ven. Jeongkwan dedicato  al cibo dei templi, o dalla conferenza sulla filiera della selvaggina e di come la si debba pensare in modo sostenibile e controllato.

Per la città di Torino saranno inoltre organizzate numerose altre attività e verrà organizzato un tour dei Personal shopper.

Ma non solo: non mancherà il lato "ludico", con la Caccia al tesoro Senior, una gara a squadre alla scoperta di volti e prodotti di Terra Madre Salone del Gusto e la Caccia al tesoro Junior (6-13 anni) per far conoscere ai più piccoli i particolari più interessanti ed istruttivi dei prodotti del mercato. Neppure il lato "sportivo" viene meno: per gli amanti delle due ruote ecco il Bike n' Eat, tour gastronomico in bici che esplorerà i luoghi più inconsueti della città, con degustazioni, incontri con i produttori, aneddoti enogastronomici della città, visite di luoghi simbolo torinesi.

E mentre a Torino fervono gli eventi, Pollenzo non sta a guardare: per chi volesse spingersi in provincia, l'UNISG sarà visitabile tutti i giorni di Terra Madre Salone del Gusto in orari prestabiliti e previa prenotazione.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium