/ Cronaca

Cronaca | 15 febbraio 2019, 20:02

Lite dopo un tamponamento: padre e figlio a processo per violenza privata, danneggiamento e lesioni personali

Il fatto risale al settembre 2016, gli imputati avevano a loro volta querelato la presunta vittima

Foto generica

Foto generica

Due auto si erano tamponate  la sera del 24 settembre 2016 nei pressi di San Chiaffredo di Busca. A seguire ci sarebbe stata una colluttazione fra i conducenti di una Mercedes, padre e figlio e l’altro automobilista, di Villar San Costanzo. Le persone coinvolte si erano in seguito reciprocamente querelate.

In tribunale è iniziato il processo che vede imputati padre e figlio residenti a Tarantasca con le accuse di  violenza privata, danneggiamento e lesioni personali. Il maresciallo della Stazione dei carabinieri di Dronero ha riferito che quando era intervenuto sul luogo dell’incidente aveva trovato soltanto  l’auto ammaccata sul posteriore della presunta vittima, un cinquantenne di Villar San Costanzo, che si è costituito parte civile. L’altra vettura, danneggiata nella parte anteriore, era invece parcheggiata qualche centinaia di metri più in là, chiusa e con il freno a mano tirato.

Risalito al proprietario, il maresciallo era andato a casa sua. Lì gli aveva aperto la porta il figlio: “Raccontò dell’incidente e di essere stati aggrediti dall’altro automobilista”. Qualche giorno dopo il padre, si presentò in caserma per sporgere denuncia contro l’uomo di Villar San Costanzo, accusandolo di averlo picchiato. In udienza hanno testimoniato anche due persone che hanno riferito di essere passati subito dopo l’incidente e di aver visto due individui che infierivano su un uomo a terra: “Era molto buio, non si distinguevano bene. Uno forse brandendo un bastone stava colpendo una persona che gridava ‘aiuto questi mi ammazzano’. Ho avuto paura anche io e ho chiamato il 112”.

Altri testi e la persona offesa saranno sentiti nell’udienza fissata il 12 luglio.

monica bruna

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium