/ Eventi

Eventi | 25 gennaio 2020, 07:35

Ecco gli eventi per l’ultimo week end di gennaio in Granda

Da segnalare per questo fine settimana il Motoraduno invernale a Pontechianale, spettacoli teatrali, ma anche tanti appuntamenti per non dimenticare gli orrori dell’Olocausto

Foto generica

Foto generica

Scopri tutti gli eventi della Provincia sui siti www.cuneoholiday.com e www.langheroero.it.

Per gli amanti della neve la stagione sciistica è in pieno svolgimento: puoi avere informazioni su dove andare a sciare, cosa ti offrono le stazioni sciistiche cuneesi e quali sport invernali puoi praticare visitando la sezione dedicata sul sito: www.cuneoholiday.com.

Per aggiornamenti su eventuali variazioni di programma delle iniziative qui elencate, consulta le pagine Facebook o i siti delle proloco e dei Comuni.

- Fiere e manifestazioni varie

Questo fine settimana a Pontechianale prosegue il mitico “Agnellotreffen”, il moto-raduno invernale più alto e più cool d’Italia; il paese e le sponde ghiacciate del Lago di Castello si trasformeranno nel più allegro e caloroso dei camping, pronto ad accogliere centauri provenienti da tutto il continente. I motociclisti sfideranno freddo e neve per ritrovarsi, far amicizia e festa. All’Agnellotreffen anche quest’anno si celebra nel migliore dei modi quel legame di fratellanza che solo la moto, corroborata dell’esperienza sulla neve, sa creare.
Tanti gli appuntamenti organizzati per sabato e domenica: eventi fotografici, la motoparata, intrattenimenti musicali, stand presso l’area espositiva, degustazioni e tanto altro. Info e programma completo: www.agnellotreffen.com.

Domenica 26 gennaio a Pian Muné, Paesana, in collaborazione con Cicli Mattio di Piasco e Discovery Monviso ci sarà il tradizionale appuntamento per godersi un’intera giornata dedicata alla mountain bike sulla neve. Sono in programma test, slalom e discese su itinerario battuto dal gatto delle nevi; attività didattiche al tapis roulant in quota per i bambini. Sempre domenica, le Unità cinofile da ricerca e soccorso dell’Associazione Nazionale Sanità Militare e l’Unione Nuclei cinofili del Piemonte svolgeranno un’attività formativa/dimostrativa di ricerca dispersi su terreni innevati con dispersi posizionati anche dentro dei buchi ricavati nella neve simulando un primo intervento di autosoccorso in valanga: l'attività si svolgerà tutta la giornata a monte della Seggiovia. Info: www.pianmune.it.

La Radio 100% Grandi Successi aspetta tutti per un sabato 25 e domenica 26 gennaio con attrazioni e divertimento nel segno della musica presso la Conca (e non solo) di Prato Nevoso.
L’evento “Rds play on tour 2020” avrà nel ruolo di protagonista Petra Loreggian, una delle voci più note di Rds. Toccherà a lei animare il villaggio musicale con giochi, balli e divertimento. Quest’anno Rds regala un appuntamento anche presso lo Chalet Rosso, dove dalle 15 di sabato, comincerà un superparty davvero all’insegna della musica più gettonata. Info: www.pratonevoso.com.

Ad Artesina sabato e domenica prossimi ci sarà “Spinning sulla neve” con possibilità di partecipare alle diverse sessioni di ride programmate e di usufruire anche dell’opportunità del pacchetto alberghiero. Come sempre, l’appuntamento per i più piccini con la baby dance di Pinky è fissato per domenica alle 12. Il centro benessere di “Casa Marguareis” è sempre attivo con trattamenti specifici, uso di palestra e bagno turco. Come ogni giorno, la permanenza dei turisti è allietata dalla musica di Radio Artesina, colonna sonora della stazione, e dalle dirette dalle piste ogni giorno alle ore 10. Info sulla stazione sciistica: www.artesina.it.

A Bene Vagienna si concludono i festeggiamenti della Beata Paola.
Sabato 25 gennaio, è in programma una cena su prenotazione al castello a base di "Porro Cervere", a cura della Pro Loco di Cervere. Durante i festeggiamenti, saranno presenti emittenti televisive che riprenderanno l'evento. Info: ww.turismo.comune.benevagienna.cn.it.

A Castiglione Tinella il santuario dedicato alla Madonna del buon consiglio ospiterà, sabato 25, alle ore 20, la tradizionale tombola a favore delle varie attività organizzate durante l’anno. Il santuario, costruito in frazione Balbi, nella parte bassa del paese, è visitato ogni anno da migliaia di pellegrini. Per la tombolata sono previsti numerosi premi (più di 100 chili di salsiccia e salumi, buoni spesa e cesti di prodotti tipici); a tutti i partecipanti è garantito un assaggio di salsiccia con un buon bicchiere di vino prodotto dalle cantine castiglionesi. Info: www.facebook.com/ComuneDiCastiglioneTinella

Sabato 25 è in programma a Cuneo, dalle 8 alle 18, sotto i portici di piazza Europa e corso Nizza, il “Il trovarobe”, tradizionale mercato dell’antiquariato e modernariato.
Domenica 26 gennaio anche a Racconigi è previsto il mercatino dell’antiquariato, collezionismo e modernariato dalle 7,30 alle 18 nel centro storico.

- Tutti a teatro!

A Monforte l’apertura della rassegna teatrale è in programma per domenica 26 gennaio con il “Nostro teatro di Sinio” e il nuovo spettacolo “Seuti mat”, scritto e diretto da Oscar Barile. Il tema è la pazzia, argomento teatrale per eccellenza. In una clinica specializzata per la cura di malattie nervose, una serie di inquietanti avvenimenti sconvolge il tran-tran quotidiano di pazienti, medici e infermieri. I colpi di scena si susseguono in un vorticoso avvicendarsi di repentini cambiamenti che coinvolgeranno anche il pubblico, tanto da porsi la fatidica domanda “ma chi sono i veri pazzi”?”. Appuntamento alle 17 al Teatro comunale. Info: www.facebook.com/CompagniaTeatraleCoincidenze

A Dogliani “Che spettacolo… a Teatro” è la rassegna teatrale che si svolgerà nel piccolo, suggestivo ambiente del Teatro “Sacra Famiglia”. Sabato 25 gennaio alle ore 21, andrà in scena “Il re leone”, musical realizzato dalla compagnia “Once Upon a Time”, liberamente tratto dal film della Walt Disney. Lo spettacolo ha come protagonista Simba, cucciolo di leone che sogna di diventare come il padre, un re della savana giusto e buono. Lo zio, invidioso, ambisce a salire sul trono destinato a Simba e cercherà in tutti i modi di mettere in pericolo il piccolo. Troverà il leoncino il modo di superare i guai e le disavventure e guardare la sua terra dalla cima più alta della Rupe dei Re? Il teatro ha posti non numerati, si consiglia di prenotare il proprio posto a sedere. Info: www.doglianiturismo.com

Domenica 26 gennaio la Fondazione Mirafiore, nella tenuta Fontanafredda a Serralunga d’Alba propone un pomeriggio dedicato in particolare alle famiglie. Alle ore 16.30 Ilaria Gelmi metterà in scena la celeberrima fiaba di “Pollicino”. Il più piccolo di sette fratelli abbandonati nel bosco sarà l'unico a farsi coraggio e, con l’ingegno e astuzia, riuscirà a mettersi in salvo con gli altri piccoli. Una storia di peripezie, sogni, litigi tra fratelli, incontri con l'Orco e fughe nel bosco. Alla fine dello spettacolo i bambini disegneranno l’orco scomparso per aiutare la moglie orchessa a ritrovarlo: perché una persona quando ha bisogno la si aiuta e basta. Ingresso libero. Info: www.fondazionemirafiore.it

Domenica 26 gennaio, alle 16.30 al teatro Giorgio Busca di Alba sarà presentato lo spettacolo “Favole al telefono” da un racconto di Gianni Rodari. Giovannino è alle prese con un vecchio telefono che ha trattenuto tutte le favole che suo nonno raccontava ogni sera alla sua mamma, allora bambina. Lo spettacolo è una sorta di carosello musicale di storie in grado di parlare ai bambini di oggi e a quelli di allora, i genitori di oggi. Nella versione teatrale Giovannino non riesce a capire come funziona quello strano apparecchio con una strana tastiera a disco: non funziona come il suo smartphone dove tutte le cose, come le foto, le app ecc., sono sempre accessibili. Per farsi aiutare, Giovannino porta l’apparecchio a far riparare dagli Aggiusta telefoni. Lo scorbutico conte Cornetta, la bizzarra madame Phonè, la stralunata Biancapagina e l’intraprendente Gettone faranno tornare in vita le storie in forma di canzoni, racconti, filastrocche, numeri di varietà. Info: www.comune.alba.cn.it

Per la rassegna “Burattinarte d’inverno” appuntamento domenica 26 gennaio a Grinzane Cavour, presso il Salone Comunale, in via IV novembre con il Teatro de la Lechuza (Argentina) con lo spettacolo “Maria siempre Maria”. Inizio spettacolo alle 16.30 con ingresso libero. Info: www.burattinarte.it

A Trinità la compagnia “Gli instabili” sabato 25 gennaio alle 21 ritorna in scena con “La conoscevo”, la pièce teatrale scritta da Ernesto Zucco per aiutare a riflettere sul fenomeno del femminicidio, un dramma sociale che ogni anno miete decine e decine di vittime, molte tra le mura familiari. Il testo è dedicato a Silvana Allasia, la giovane mamma di Fossano uccisa dal compagno nel 2014, per sottolineare quanto il femminicidio ci riguarda e può toccare tutti.
Lo spettacolo oltre a creare empatia è stato capace di tradurre vissuti e sensibilità spesso opposte, determinate da un opposto sentire, una diversa visione di pensiero propria dell’uomo e della donna. Il Comune organizza per questa serata un servizio di navetta per le persone sole e anziane con partenza da piazza Umberto I alle 20,30.

A Bagnolo nuovo appuntamento, sabato 25 gennaio, alle ore 21, con la rassegna “Teatro e musica”. Sul palco del teatro Silvio Pellico il gruppo “Amemanera” con lo spettacolo “Musica dalle radici”. Il nome del gruppo, in dialetto piemontese significa “a modo mio” e propone la reinterpretazione di antichi brani della tradizione piemontese in una veste contemporanea e moderna, sempre rispettosa della cultura e della gente che li ha creati, oltre a scrivere nuove melodie realizzando un repertorio unico ed originale.
In scena il duo, composto da Marica Canavese (cantante) e Marco Soria (chitarrista ed autore degli arrangiamenti e dei brani originali), accompagnato dal contrabbasso di Massimo Scoca.  Ingresso 7 euro (intero), 5 il ridotto. Info: www.enteteatro.it

A Piasco sabato 25 gennaio, la compagnia teatrale di Mondovì “Crica del Borgat” presenta “La còsa pì bela (Piomse n’autr cafe)", commedia brillante in due atti di Tonino Ranalli traduzione in Piemontese a cura di Luciano Turco. Per eventuali informazioni sulla Rassegna, è possibile contattare Paolo Mattio, al numero 0175.797842, dopo le ore 19.

Il Laboratorio Teatro Manta si esibirà sabato 25 gennaio con un format di spettacolo nuovo.
Alle 21 presso il Teatro Arcobaleno dell’oratorio di Manta il sipario si aprirà su “...Noi facciamo Cabaret!” uno spettacolo articolato che coinvolge, nella sua realizzazione, un cast di quindici persone tra attori, cantanti e ballerini. Lo spettacolo vedrà alternarsi senza soluzione di continuità alcuni dei più classici sketch che hanno segnato gli anni d’oro della comicità, intervallati da momenti di musica dal vivo e coreografie (coordinate da Giulia Milano) per ricreare l'atmosfera fresca e genuina del vero Caberet d’antan. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
 
Domenica 26 gennaio alle 16.00, il Teatro Civico di Caraglio ospiterà “Ahi! Ahia! Pirati in corsia!”, spettacolo per famiglie che racconta una storia di malattia, di guarigione, di fiducia e di amicizia, nell’ambito della stagione “Spaesamenti” organizzata da Santibriganti.
Lo spettacolo è l’incontro tra una bambina e un infermiere all’interno di una stanza di ospedale e racconta, attraverso una storia divertente, emozionante e poetica, il rapporto che hanno i bimbi con la parola dolore e con la paura che ne consegue.
Al termine dello spettacolo, ai bambini del pubblico verrà offerta la merenda. Info: www.santibriganti.it

- Appuntamenti musicali, culturali e solidali

A Fossano, per la primavera 2020 l'associazione “Freak Out!” presenta “Red hot ears”, una rassegna di concerti dal vivo presso la sede di Cascina Sacerdote.
Sabato 25 gennaio, con inizio alle 18 è in programma “Psychgroove Party” con i gruppi Movion, Ananda Mida, T.Man.Faya. Saranno servite bevande fresche di ogni tipologia, con una particolare attenzione alcune grandi etichette italiane del craft beer, hamburger extragalattici (anche per i passeggeri vegetariani) e altre piccole sfiziosità dalla nostra eccellente cucina.
La rassegna, come di consueto, proseguirà con appuntamenti mensili fino a maggio.
I concerti prenderanno il via alle ore 18. Info: www.facebook.com/Freakoutcascina

Sabato 25 gennaio, alle ore 21, al convento dei frati Cappuccini a Busca, si terrà un concerto benefico della corale alpina “Valle Maira”. Durante la serata saranno raccolti dei fondi a sostegno dell’associazione “Kairune”, nata nel 2004 per opera di don Giovanni Cugnod, padre John, prete monregalese originario di Pamparato, missionario in Kenya, dove ha fondato il “Centro recupero bambini del Meru”, in piena savana, in un ambiente poverissimo e arido, nella zona di Kairune, da cui prende il nome l’associazione da lui fondata e che continua a raccogliere aiuti e donazioni per il Centro. Info: www.kairune.org

Il Laboratorio di Resistenza Permanente della Fondazione Mirafiore a Serralunga d’Alba, sabato 25 gennaio, alle ore 18.30, ospiterà Nando Pagnoncelli, uno dei massimi sondaggisti italiani che ha ben presente il sentimento del nostro paese e le sue evoluzioni, ma conosce anche perfettamente gli effetti che il “mondo dei sondaggi” ha avuto sul formarsi della cosiddetta “opinione pubblica”. Sondaggi che in qualche modo non solo fotografano la realtà, ma finiscono anche per influenzarla, in una direzione piuttosto che in un’altra se usati in modo partigiano e distorto.  "Il sondaggio - scrive - dovrebbe rimanere uno strumento di conoscenza» e non diventare «un oracolo che orienta". Gli incontri della Fondazione sono gratuiti e per partecipare occorre prenotarsi tramite sito www.fondazionemirafiore.it.  È possibile seguire le lezioni anche da casa in streaming tramite il sito.

A Robilante domenica saranno aperti: il Museo della Fisarmonica, della Musica e dell’Arte Popolare Locale, il Mus.S.Com, (Museo del Suono e della Comunicazione) ed il Museo Ferroviario
In Val Vermenagna le fisarmoniche continuano a suonare, grazie soprattutto a tanti giovani, nelle innumerevoli feste e per questo è nato il Museo della Fisarmonica… A seguire, nel 2017, l’inaugurazione di due musei a rappresentare altri due argomenti di grande valore culturale: un pezzo di storia del treno, mezzo di trasporto popolare per eccellenza, con la specificità di un gioiello ingegneristico come la Cuneo-Nizza e un’occasione per scoprire l’evoluzione dei mezzi di riproduzione del suono e da dove si è partiti per arrivare ai nostri smartphone.
I tre musei si trovano in centro paese e saranno aperti domenica 26 gennaio come ogni ultima domenica del mese dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18,30 (il Mus.S.Com sarà aperto esclusivamente in orario pomeridiano). Info: www.comune.robilante.cn.it

A Ceresole d’Alba domenica 26 gennaio è in programma l'appuntamento mensile con le visite al nuovo Museo dedicato alla Battaglia di Ceresole d’Alba del 1544.
Le visite guidate gratuite sono previste ogni ultima domenica del mese in orario 10-13 e 14-18 con le guide dell'Associazione Turismo in langa. I tour delle visite avranno inizio alle ore 10, 11, 12, 14, 15, 16 e 17 con cadenza oraria.
Questa domenica, alle ore 14.30, per arricchire le proposte ai visitatori è in programma una camminata alla scoperta della campagna di Ceresole con le sue cascine e le peschiere. Al termine della passeggiata, della durata di circa 2 ore, i partecipanti potranno concludere il pomeriggio con tè caldo e biscotti Pampavia. Info: www.facebook.com/museodellabattagliaceresoledalba

Si terrà lungo i canali irrigui nella zona di Santa Croce e di Vignolo l’appuntamento cuneese con la manifestazione nazionale “La protesta dei pesci di fiume”: movimenti in difesa dell’ambiente manifestano per difendere la biodiversità acquatica non solo dai cambiamenti climatici ma anche dal proliferare delle centraline idroelettriche. L’iniziativa è in programma per sabato 25 gennaio con ritrovo alle 14.30 dalla chiesa di Santa Croce, con passeggiata fino ai canali storici; l’incontro è promosso dai gruppi cuneesi di Legambiente, Pro Natura, Lipu e Spinning Club Italia.

Continuano al Filatoio di Caraglio le iniziative legate alla mostra “L’altra tela di Leonardo. Le geniali invenzioni delle macchine tessili”, visitabile fino al 16 febbraio. Info: www.filatoiocaraglio.it
 
Nel Complesso monumentale di San Francesco, a Cuneo, è stata allestita la mostra “Giuseppe Penone: Incidenze del vuoto”. All’interno, alcune delle opere di uno degli scultori più importanti e conosciuti a livello mondiale, il garessino Giuseppe Penone. A Cuneo sono esposte Matrice, Suture, Dafne, Gesti Vegetali e Identità, sculture che nascono da una riflessione sulla dualità tra vuoto e pieno come parti costitutive e materiali, in un sofisticato gioco di giustapposizioni e rimandi.
L’esposizione, ad ingresso gratuito, resterà aperta fino a domenica 2 febbraio. Info: www.fondazionecrc.it

A Limone Piemonte, è in corso la mostra “Limone loves Andy Warhol”, allestita nel salone del Grand Palais Excelsior.  Sono esposte le oltre 80 opere del maestro americano risalenti agli anni ’60, ’70 e ’80, tra cui gli iconici ritratti serigrafici di Marilyn Monroe, Mao Tse-tung e Mick Jagger. La rassegna, aperta gratuitamente al pubblico, è visitabile fino al 15 marzo.
Aperta nei week end con il seguente orario: sabato e domenica 10-13 e 15-19.

- Eventi in occasione della Giornata della Memoria
 
A Bra doppio appuntamento in programma per domenica 26 gennaio: alle 18 partirà da piazza Caduti per la Libertà una “Fiaccolata in memoria delle vittime della Shoah”, cui è invitata a partecipare tutta la cittadinanza. Seguirà alle 19,30, presso il Cinema Impero di via Vittorio Emanuele 211, la proiezione a ingresso gratuito del documentario “A german life”. La pellicola racconta la vita di Brunhilde Pomsel, segretaria e stenografa di Joseph Goebbels, l’Herr Doktor e ministro della Propaganda nel regime nazista. La Pomsel, alla veneranda età di 105 anni, è l’unica persona in vita che sia stata così vicina al braccio destro di Hitler. Info: www.turismoinbra.it

A Govone domenica 26, alle 16.30, nella sala-incontri La serra, è in programma la celebrazione della “Giornata della Memoria” organizzata dal Comune, dalle associazioni Govone e il castello e Govone residenza sabauda e dalla Biblioteca. All’appuntamento parteciperanno le corali La Bissocca di Villanova d’Asti e La Bisalta di Govone e gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado del paese. Interverrà anche la storica e saggista Antonella Tarpino.

Ad Alba sabato 25 gennaio, alle 16.15, sarà deposta, nel giardino in via Roma, una corona di alloro in ricordo dei caduti nei campi di sterminio. Alle 17 nella chiesa della Moretta sarà celebrata la Messa in suffragio dell’albese padre Vincenzo Prandi, ucciso nelle Filippine dai giapponesi per aver difeso i suoi fedeli. Domenica 26 gennaio, alle 9 è in programma la Messa in suffragio delle vittime dei lager nella chiesa del Divin Maestro; seguirà la deposizione di una corona d’alloro in via Beato padre Giuseppe Girotti. Info: www.comune.alba.cn.it

A Savigliano sabato 25 gennaio sarà dedicato alla memoria e al ricordo con i seguenti appuntamenti: alle 11 inaugurazione piazza in frazione Tetti Roccia dedicata a Maddalena Giraudi, “Giusta tra le nazioni”, alle 16 al Museo Civico conferenza “La scuola fascista: un totalitarismo sfumato?” sul tema della scuola nel ventennio fascista. Alle 17.00, presso il Museo Civico ci sarà l’inaugurazione della mostra “Mezzo secolo di scuola a Savigliano. La trasmissione del sapere dal ventennio fascista al boom economico”. Info: www.comune.savigliano.cn.it

In occasione della “Giornata della Memoria” il Teatro Gianfranco Bonavia di Genola accoglierà due eventi dedicati al mondo ebraico. Sabato 25 gennaio, alle ore 21, saranno proposti racconti e musica di vita ebraica con "Shalom Cuneo", un viaggio tra le migrazioni e i passaggi degli ebrei dalla Francia alla nostra provincia, attraverso le montagne. Ingresso libero, animazione e giochi per i più piccoli. Alle ore 18 di domenica 26 gennaio, ci sarà lo spettacolo "Oltre la Striscia" di Fabio Pisano, una visione sulla straziante situazione mediorientale attraverso il dialogo tra un soldato israeliano e un medico palestinese che si confrontano mentre si trovano nella striscia di Gaza. Ingresso libero, prenotazione obbligatoria al tel. +39 389 191 1685 - +39 335 7540 528.

Come ogni anno anche Saluzzo celebra il "Giorno della Memoria" con un programma in collaborazione con enti, associazioni e scuole che vedrà il momento centrale nella cerimonia di lunedì alla Sinagoga in via Deportati Ebrei.   
Sabato 25 gennaio alle 21 al Cinema - Teatro Magda Olivero andrà in scena lo spettacolo “Oltre la striscia”, spettacolo che affronta il problema della guerra e delle terribili conseguenze che porta inevitabilmente con sé, in qualunque epoca storica. Sul palco due uomini, un soldato israeliano e un medico palestinese, che si confrontano mentre si trovano nella striscia di Gaza e a poco a poco prendono consapevolezza di essere semplici strumenti, a volte offensivi, di un qualcosa che loro non hanno potuto decidere e sul quale non sono riusciti ad intervenire. Info: www.comune.saluzzo.cn.it

Sabato 25 gennaio, alle 18, il comitato locale dell’Associazione nazionale partigiani organizza in piazza Alessandro Schiffer a Villanovetta di Verzuolo un momento dedicato alla “Giornata della memoria”. Dopo una breve introduzione di Adriana Muncinelli, si leggeranno i nomi degli ebrei deportati dalla provincia di Cuneo e si accenderà un lumino in loro memoria. Spiega Adriana “I nomi ci ricordano che ognuno era una persona unica e diversa da tutte le altre, con un volto che è stato cancellato, una storia che è stata interrotta. Ogni nome rappresenta una rete di legami di affetto, di intelligenza, di amicizia che è stata lacerata: ogni nome è un insieme di progetti che non hanno potuto essere realizzati”.

A Cervasca, in occasione della “Giornata della Memoria”, l’amministrazione comunale in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Cervasca, organizza un momento di raccolta “per non dimenticare” con un ospite. Appuntamento per sabato 25 gennaio alle 11 nel Salone Polivalente con Enrica Segre, figlia del dott. Giulio Segre autore del libro “Don Cirillo e il nipotino”. Il libro parla della storia di un bambino ebreo salvato da un Sacerdote e tenuto nascosto in Chiesa e successivamente viene incredibilmente coccolato da un ufficiale tedesco.

A Borgo San Dalmazzo, domenica 26 gennaio, in occasione delle ricorrenze dedicate della Giornata della Memoria, alle 16 ci sarà la Santa Messa nella Chiesa di S Croce in suffragio dei deportati defunti; alle 16.45 presso sala Don Viale ci sarà “Camminare nella memoria”, riflessioni a cura degli alunni dell'Istituto Grandis di Borgo. Alle 17.45 inizierà la marcia dei lumini da Piazza Don Viale fino al Memoriale della Deportazione presso la stazione ferroviaria. Info: www.comune.borgosandalmazzo.cn.it

Altre iniziative dedicate alla Giornata della Memoria si trovano su: www.istitutoresistenzacuneo.it/21

Bruna Aimar

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium