/ Attualità

Attualità | 14 novembre 2018, 17:46

Due gruppi di controllo del vicinato a Busca in via di costituzione

Il progetto dell'’Associazione nazionale di controllo di vicinato è stato presentato in Sala Francotto alla presenza dell'assessore Ezio Donadio, del geometra Enzo Graffino, tra i promotori di un gruppo non ancora formalizzato e di Mattia Gozzarino, referente provinciale Ancdv

Due gruppi di controllo del vicinato a Busca in via di costituzione

E’ stato presentato lunedì 22 ottobre il progetto di Granda Sicura nella sala Francotto di Busca. L’iniziativa arriva a seguito alcuni furti in abitazione avvenuti nel comune buschese nelle settimane precedenti alla presentazione.

A illustrare il progetto Mattia Gozzarino, referente provinciale dell’Associazione nazionale di controllo di vicinato (Ancdv) fondatore del gruppo omonimo nel comune di Verzuolo a seguito di alcuni episodi di effrazione nei pressi della Villa dove Gozzarino esercita la sua attività di panettiere.

Nel comune verzuolese Ancdv riunisce circa 140 cittadini uniti in una rete di “segnalazioni” tramite chat di messaggistica.

“Un modo per fare rete che non vuole in nessun modo sostituirsi al lavoro delle forze dell’ordine”
– ci tiene a precisare Gozzarino – “né tantomeno vuole rappresentare delle ‘ronde’ autonome. Il progetto vuole essere un modo efficace ed immediato per segnalare movimenti sospetti e prevenire eventuali episodi spiacevoli che minano alla sicurezza dei cittadini. Con maggiore velocità le forze dell’ordine possono intervenire per placare questi fenomeni. Nel verzuolese alcuni raggiri sono stati evitati anche grazie alla rapidità della nostra comunicazione.”

Alla presentazione del progetto hanno partecipato circa una ventina di persone alla presenza dell’assessore al volontariato Ezio Donadio e di Enzo Graffino, geometra in pensione. Quest’ultimo è uno dei promotori di un gruppo simile a quello di Ancdv che coinvolge 6-7 famiglie residenti in zona via Monte Ollero. Gruppo al momento non ancora formalizzato. Un altro gruppo è stato formato in frazione Castelletto: qui il gruppo è presente con una decina di iscritti.

Le Rete Ancdv è un’associazione apartitica e apolitica è composta da volontari provenienti da diverse esperienze professionali e sociali che si mettono a disposizione delle comunità per lo sviluppo del Programma di Controllo di Vicinato.

L’Associazione ha iniziato ad operare nel maggio 2018 con lo scopo di realizzare un’ampia rete nazionale che coinvolga le numerose realtà di Controllo di Vicinato sorte in Italia a partire dal 2008 promosse da associazioni private ed istituzioni locali. I soci fondatori dell’Associazione provengono tutti dall’esperienza dell’Associazione Controllo del Vicinato con ruoli direttivi, di cui due già suoi soci fondatori.

La missione dell’Associazione è quella di promuovere, direttamente o attraverso la collaborazione con le associazioni locali, la cultura della prevenzione, della solidarietà sociale e della  partecipazione dei cittadini a progetti di “sicurezza partecipata”.

L’associazione, insieme ad altre diciannove organizzazioni europee che svolgono attività inerenti la sicurezza partecipata, aderisce all’EUNWA (European Neighbourhood Watch Association) che ha lo scopo di coordinare le attività dei suoi membri europei. 

Daniele Caponnetto

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium